L'alba della Sicilia
1996
La nuova diagonale n. 21
248 pagine
EAN 9788838913020
Non disponibile
14,46 euro

Lista dei desideri

Suggerimenti

Chi ha consultato la pagina di questo libro ha guardato anche:
Aa.Vv.

Aa.Vv.

L'alba della Sicilia

Sei saggi politici sulle riforme possibili in Sicilia, luogo in cui fortissimo è il culto della memoria e fragili i progetti per l'avvenire. Una analisi acuta sul conservatorismo siciliano.

A cura di Antonio Calabrò
Prefazione di Giorgio Fossa

Nel dialetto siciliano la forma del futuro non c'è. Come se esistesse un'incapacità storica o una paura a dare espressione al tempo che verrà, a nominare l'evoluzione, a riconoscere dignità di linguaggio al domani. Nulla, in una lingua, avviene ovviamente per caso. E chi conosce la storia della Sicilia, sa bene come fortissimi siano il culto dei morti e della memoria e quanto fragili invece i giochi della speranza, i progetti elaborati per l'avvenire. Bravissimi, i siciliani, a rimpiangere il passato, a dissacrare il presente, a costruire barriere d'ironico disincanto per ogni rivoluzione o anche solo per i tentativi, di cui la storia reca comunque tracce, di fare emergere novità. Ci sono d'altronde i vinti di Verga, l'incapacità pirandelliana d'identificare una forma razionale del mondo, l'«irredimibilità» di Tomasi di Lampedusa, a dare pur recente dignità di cultura all'ostilità siciliana per il futuro. Così, ragionare di una possibile «alba della Sicilia», come si tenta di fare in questo libro, è un po' una sfida a certe abitudini, a remore ben radicate. Senza pretendere ovviamente né di trovare nuove forme alla lingua né di vincere una volta per tutte le espressioni d'antiche radici, l'obiettivo dei sei saggi è cercare di dare espressione «politica» ad un'esigenza che ci pare di cogliere, forte comunque, in questi controversi tempi di trasformazioni: individuare i modi, le forme e gli strumenti perché la Sicilia possa avervi un ruolo da protagonista, abbandonando le strade della conservazione, uscendo finalmente da un'intollerabile marginalità. Tra le regioni italiane, la Sicilia è forse quella su cui esiste la più vasta letteratura. Eppure, la saggistica politica sulle riforme possibili, in Sicilia, è quanto mai esigua. Colpa, forse, d'una prolungata disattenzione di tutto il paese ai nodi della «questione meridionale» ma soprattutto d'una crisi generale della classe dirigente siciliana, incapace di progettare il futuro e, da qualche tempo, perfino inadatta a gestire dignitosamente il presente. Questo, dunque, vuole essere un libro innanzitutto «politico» per riaprire un dibattito sul nostro futuro e parlare, con concretezza progettuale, di rapporti tra la Sicilia e l'Europa (Vito Riggio), di riforme dello Statuto autonomista (Giovanni Pitruzzella), del rinnovamento della pubblica amministrazione (Guido Corso), degli strumenti per una ripresa economica (Pietro Busetta e il presidente di Confindustria Giorgio Fossa, nella sua introduzione), delle occasioni perché la forza della cultura siciliana si traduca in stimoli per lo sviluppo (Piero Violante). Il mestiere intellettuale, come insegna Max Weber, è anche mettere ordine nella complessità, valorizzare risorse. Da siciliani, si potrebbe aggiungere: dare alla memoria un futuro. Antonio Calabrò

 

Testi di: Antonio Calabrò, Vito Riggio, Giovanni Pitruzzella, Guido Corso, Pietro Busetta, Piero Violante.

Suggerisci il libro ad un amico
Caro lettore, inserisci i tuoi dati e quelli di una persona alla quale desideri inviare questa segnalazione. Puoi inoltre aggiungere un messaggio per personalizzare la e-mail.
Inviaci la tua recensione
Caro lettore, se desideri puoi inviarci la tua recensione di questo libro e condividerla con altri lettori.
I contenuti inseriti in questa pagina saranno pubblicati sul sito nei prossimi giorni, previa valutazione dell'editore.
Massimo 1800 caratteri

INFORMATIVA AI SENSI DELL'ART.13 D.LGS.196/2003

Gentile Signore/a, desideriamo informarLa che il D.lgs. 196/2003 ("Codice in materia di protezione dei dati personali") prevede la tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali. Secondo la normativa indicata, tale trattamento sarà improntato ai principi di correttezza, liceità e trasparenza e di tutela della Sua riservatezza e dei Suoi diritti.

Ai sensi dell'articolo 13 del D.lgs. n.196/2003, pertanto, Le forniamo le seguenti informazioni:

1.I dati da Lei forniti verranno trattati con modalità manuali ed informatizzate per la gestione della sua adesione alla newsletter. Il conferimento dei dati è facoltativo ma l'eventuale rifiuto a fornire tali potrebbe comportare l'impossibilità parziale o totale di erogare le nostre prestazioni.

2.I dati saranno trattati da incaricati interni con mansioni commerciali o amministrative e potranno essere comunicati a terzi per il completamento di adempimenti obbligatori o per l'esecuzione di alcune prestazioni quali ad esempio la spedizione e la gestione degli ordini.

3.I dati personali potranno essere utilizzati per l'invio di informazioni di carattere commerciale sull'attività editoriale.

4.Il titolare del trattamento è
Sellerio EditoreS.r.l.
Via Siracusa, 50
90141 Palermo
Il responsabile del trattamento è:
Antonio Sellerio reperibile allo stesso indirizzo

5.In ogni momento potrà esercitare i Suoi diritti nei confronti del titolare del trattamento, ai sensi dell'art.7 del D.lgs.196/2003: il diritto di ottenere dal titolare la conferma dell'esistenza o meno dei propri dati personali e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi, di chiedere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, nonché l'aggiornamento, la rettifica, l'integrazione degli stessi o di opporsi al trattamento stesso.

Scrivi all'autore
Cari lettori, se volete scrivere ad uno dei nostri autori saremo lieti di inoltrare le vostre lettere. Tuttavia, vi ricordiamo che non possiamo assicurarvi una risposta.

INFORMATIVA AI SENSI DELL'ART.13 D.LGS.196/2003

Gentile Signore/a, desideriamo informarLa che il D.lgs. 196/2003 ("Codice in materia di protezione dei dati personali") prevede la tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali. Secondo la normativa indicata, tale trattamento sarà improntato ai principi di correttezza, liceità e trasparenza e di tutela della Sua riservatezza e dei Suoi diritti.

Ai sensi dell'articolo 13 del D.lgs. n.196/2003, pertanto, Le forniamo le seguenti informazioni:

1.I dati da Lei forniti verranno trattati con modalità manuali ed informatizzate per la gestione della sua adesione alla newsletter. Il conferimento dei dati è facoltativo ma l'eventuale rifiuto a fornire tali potrebbe comportare l'impossibilità parziale o totale di erogare le nostre prestazioni.

2.I dati saranno trattati da incaricati interni con mansioni commerciali o amministrative e potranno essere comunicati a terzi per il completamento di adempimenti obbligatori o per l'esecuzione di alcune prestazioni quali ad esempio la spedizione e la gestione degli ordini.

3.I dati personali potranno essere utilizzati per l'invio di informazioni di carattere commerciale sull'attività editoriale.

4.Il titolare del trattamento è
Sellerio EditoreS.r.l.
Via Siracusa, 50
90141 Palermo
Il responsabile del trattamento è:
Antonio Sellerio reperibile allo stesso indirizzo

5.In ogni momento potrà esercitare i Suoi diritti nei confronti del titolare del trattamento, ai sensi dell'art.7 del D.lgs.196/2003: il diritto di ottenere dal titolare la conferma dell'esistenza o meno dei propri dati personali e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi, di chiedere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, nonché l'aggiornamento, la rettifica, l'integrazione degli stessi o di opporsi al trattamento stesso.