La morte e la primavera
2004
Il contesto n. 7
260 pagine
EAN 9788838920059
14,00 euro

Lista dei desideri

Suggerimenti

Chi ha consultato la pagina di questo libro ha guardato anche:
Jaime Bayly
Buket Uzuner
Pietro Grossi

Mercè Rodoreda

La morte e la primavera

Un ragazzino racconta dello strano luogo in cui vive e dei suoi inquietanti abitanti. Ambientato in un paese senza nome il «miglior libro» della più nota scrittrice catalana.
A cura di Brunella Servidei
Lingua originale: spagnolo catalano
Titolo originale: La mort i la primavera
«La mia vita posso iniziare a raccontarla da dove voglio, la posso raccontare in un altro modo, posso iniziare con la morte della mia bambina o la posso iniziare da quel mattino che il figlio del fabbro mi si piantò davanti nel bosco dei morti o con una mia visita al signore, ma qualsiasi cosa faccia la mia vita è chiusa. Come una bolla di sapone diventata di vetro». La morte e la primavera è una fiaba crudele e visionaria su due amori in un paese fantastico e agreste, che ricorda vagamente un'ambientazione da saga medievale. Con due protagonisti. Un giovane il cui padre si è ucciso e che ama la matrigna da cui ha avuto una figlia, ragazza odiata nel paese perché frutto di un legame irregolare. E il figlio del fabbro del villaggio, vissuto nel torpore di una protezione familiare ossessiva e ansiosa, che un giorno si sveglia anche lui alla «primavera», cioè all'amore. Raccontano le loro giornate schive e fuggitive, le loro esistenze a margine di una cumunità compatta che non li accetta nelle sue strane usanze violente: il signore, i riti funerari e stagionali, le iniziazioni alla virilità, l'uomo cavallo, le persecuzioni incoscienti. Fino al desolato finale. Mercè Rodoreda è stata la più grande scrittrice catalana, e La morte e la primavera è stata l'opera di una vita, certamente quella che lei reputava la migliore: scritta, rivista e perfezionata a più riprese per vent'anni, mentre uscivano racconti, romanzi e drammi teatrali, e da lei considerata conclusa nel 1961, è stata pubblicata solo dopo la morte. Ne diceva: «Sarà un romanzo d'amore e di solitudine infinita». Formatasi nel pieno della stagione repubblicana e della guerra civile spagnola, costretta dal franchismo a un atipico esilio, Mercè Rodoreda intendeva verosimilmente, con questa narrazione in prima persona, cadenzata e personale come una minuscola epopea senza eroi, fare il racconto simbolico della ripulsa dell'oppressione, nei modi in cui possono provarla personaggi deboli e isolati. E la espresse in una lingua che fa dire a un critico: «scriveva come se cantasse una canzone».
Mercè Rodoreda (Barcellona, 1909-Romanyà de la Selva, Gerona, 1983) è considerata la maggiore scrittrice in lingua catalana del Novecento. Tra le sue opere ricordiamo: Vint-i-dos contes (1957, Premio Victor Català), La plaça del Diamant (1962), El carrer de les camelies (1966), Mirall trencat (1974), Cuanta cuanta guerra (1980) e La signora Florentina e il suo amore Homer, pubblicato da questa casa editrice nel 2001.
Suggerisci il libro ad un amico
Caro lettore, inserisci i tuoi dati e quelli di una persona alla quale desideri inviare questa segnalazione. Puoi inoltre aggiungere un messaggio per personalizzare la e-mail.
Inviaci la tua recensione
Caro lettore, se desideri puoi inviarci la tua recensione di questo libro e condividerla con altri lettori.
I contenuti inseriti in questa pagina saranno pubblicati sul sito nei prossimi giorni, previa valutazione dell'editore.
Massimo 1800 caratteri

INFORMATIVA AI SENSI DELL'ART.13 D.LGS.196/2003

Gentile Signore/a, desideriamo informarLa che il D.lgs. 196/2003 ("Codice in materia di protezione dei dati personali") prevede la tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali. Secondo la normativa indicata, tale trattamento sarà improntato ai principi di correttezza, liceità e trasparenza e di tutela della Sua riservatezza e dei Suoi diritti.

Ai sensi dell'articolo 13 del D.lgs. n.196/2003, pertanto, Le forniamo le seguenti informazioni:

1.I dati da Lei forniti verranno trattati con modalità manuali ed informatizzate per la gestione della sua adesione alla newsletter. Il conferimento dei dati è facoltativo ma l'eventuale rifiuto a fornire tali potrebbe comportare l'impossibilità parziale o totale di erogare le nostre prestazioni.

2.I dati saranno trattati da incaricati interni con mansioni commerciali o amministrative e potranno essere comunicati a terzi per il completamento di adempimenti obbligatori o per l'esecuzione di alcune prestazioni quali ad esempio la spedizione e la gestione degli ordini.

3.I dati personali potranno essere utilizzati per l'invio di informazioni di carattere commerciale sull'attività editoriale.

4.Il titolare del trattamento è
Sellerio EditoreS.r.l.
Via Siracusa, 50
90141 Palermo
Il responsabile del trattamento è:
Antonio Sellerio reperibile allo stesso indirizzo

5.In ogni momento potrà esercitare i Suoi diritti nei confronti del titolare del trattamento, ai sensi dell'art.7 del D.lgs.196/2003: il diritto di ottenere dal titolare la conferma dell'esistenza o meno dei propri dati personali e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi, di chiedere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, nonché l'aggiornamento, la rettifica, l'integrazione degli stessi o di opporsi al trattamento stesso.

Scrivi all'autore
Cari lettori, se volete scrivere ad uno dei nostri autori saremo lieti di inoltrare le vostre lettere. Tuttavia, vi ricordiamo che non possiamo assicurarvi una risposta.

INFORMATIVA AI SENSI DELL'ART.13 D.LGS.196/2003

Gentile Signore/a, desideriamo informarLa che il D.lgs. 196/2003 ("Codice in materia di protezione dei dati personali") prevede la tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali. Secondo la normativa indicata, tale trattamento sarà improntato ai principi di correttezza, liceità e trasparenza e di tutela della Sua riservatezza e dei Suoi diritti.

Ai sensi dell'articolo 13 del D.lgs. n.196/2003, pertanto, Le forniamo le seguenti informazioni:

1.I dati da Lei forniti verranno trattati con modalità manuali ed informatizzate per la gestione della sua adesione alla newsletter. Il conferimento dei dati è facoltativo ma l'eventuale rifiuto a fornire tali potrebbe comportare l'impossibilità parziale o totale di erogare le nostre prestazioni.

2.I dati saranno trattati da incaricati interni con mansioni commerciali o amministrative e potranno essere comunicati a terzi per il completamento di adempimenti obbligatori o per l'esecuzione di alcune prestazioni quali ad esempio la spedizione e la gestione degli ordini.

3.I dati personali potranno essere utilizzati per l'invio di informazioni di carattere commerciale sull'attività editoriale.

4.Il titolare del trattamento è
Sellerio EditoreS.r.l.
Via Siracusa, 50
90141 Palermo
Il responsabile del trattamento è:
Antonio Sellerio reperibile allo stesso indirizzo

5.In ogni momento potrà esercitare i Suoi diritti nei confronti del titolare del trattamento, ai sensi dell'art.7 del D.lgs.196/2003: il diritto di ottenere dal titolare la conferma dell'esistenza o meno dei propri dati personali e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi, di chiedere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, nonché l'aggiornamento, la rettifica, l'integrazione degli stessi o di opporsi al trattamento stesso.