Il palazzaccio
2004
La memoria n. 614
128 pagine
EAN 9788838919879
8,00 euro

Lista dei desideri

Suggerimenti

Chi ha consultato la pagina di questo libro ha guardato anche:
James Barlow
Esmahan Aykol
Gian Mauro Costa

Luciano Anselmi

Il palazzaccio

Il commissario Boffa indaga a Fano su un delitto in un condominio detto «il palazzaccio». Un poliziesco d'ambiente, uno spaccato della provincia italiana degli anni '70, che merita di essere riscoperto.
Nota di Beppe Benvenuto
Ad andare indietro nel tempo, si va scoprendo che quello chiamato oggi giallo all'italiana, reputandolo una categoria di recente individuazione, in realtà ha radici lontane. Questo è del 1972, e opera di un bravo giornalista molto prolifico nella scrittura narrativa. Presenta i caratteri ai quali - a partire da quella che si può considerare la sua invenzione dovuta alla grandezza di Augusto De Angelis - il giallo italiano sembra generalmente attenersi, pur nel declinare all'italiana modelli importati dall'estero (e prima di tutto il Maigret di Simenon). Il rigoroso municipalismo, il disincanto verso il carattere nazionale, lo scarso entusiasmo verso i nuovi personaggi che la modernizzazione del paese lasciava prevalere, una solidarietà di fondo - nata da pessimismo più che da ideologia - verso i vinti, l'antipatia per il moralismo ipocrita delle classi dirigenti, l'attitudine contemplativa, appartata, perdente dell'investigatore. Nel Palazzaccio vi è anche il gioco delle parti di due protagonisti, il commissario Boffa, malinconico e brusco, e la sua spalla, l'amico senza nome che racconta in prima persona quello che capita, antiquario di professione perché così può svegliarsi tardi la mattina (in realtà non ci riesce). I due operano in una cittadina marchigiana, e più che alle coppie celebri del giallo, sembrano ispirati alle coppie che la «commedia all'italiana» imponeva dagli schermi. In un palazzo, frutto di speculazione politco-edilizia, è uccisa una anziana signora solitaria e dal passato sfuggente. Secondo Boffa, l'assassino non può che provenire da quel condominio di appartamenti, abitati dal ceto medio emerso negli anni del miracolo economico. La vedova, l'impiegato di concetto, il commerciante, l'ingegnere scapolo, il giovane perdigiorno ed eccentrico, il farmacista, le loro famiglie e i loro segreti: tutti si odiano, ma uno è l'assassino.
Luciano Anselmi è nato (1934) a Fano dove ha vissuto la non lunga vita, ed ha ambientato le storie del commissario Boffa. Giornalista (per il «Mondo», il «Resto del Carlino», il «Corriere della Sera»), poeta, scrittore di un gran numero di romanzi e racconti gialli (e di altri generi), di un ritratto biografico di Georges Simenon, ed anche curatore del Carteggio di Marcel Proust.
Suggerisci il libro ad un amico
Caro lettore, inserisci i tuoi dati e quelli di una persona alla quale desideri inviare questa segnalazione. Puoi inoltre aggiungere un messaggio per personalizzare la e-mail.
Inviaci la tua recensione
Caro lettore, se desideri puoi inviarci la tua recensione di questo libro e condividerla con altri lettori.
I contenuti inseriti in questa pagina saranno pubblicati sul sito nei prossimi giorni, previa valutazione dell'editore.
Massimo 1800 caratteri

INFORMATIVA AI SENSI DELL'ART.13 D.LGS.196/2003

Gentile Signore/a, desideriamo informarLa che il D.lgs. 196/2003 ("Codice in materia di protezione dei dati personali") prevede la tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali. Secondo la normativa indicata, tale trattamento sarà improntato ai principi di correttezza, liceità e trasparenza e di tutela della Sua riservatezza e dei Suoi diritti.

Ai sensi dell'articolo 13 del D.lgs. n.196/2003, pertanto, Le forniamo le seguenti informazioni:

1.I dati da Lei forniti verranno trattati con modalità manuali ed informatizzate per la gestione della sua adesione alla newsletter. Il conferimento dei dati è facoltativo ma l'eventuale rifiuto a fornire tali potrebbe comportare l'impossibilità parziale o totale di erogare le nostre prestazioni.

2.I dati saranno trattati da incaricati interni con mansioni commerciali o amministrative e potranno essere comunicati a terzi per il completamento di adempimenti obbligatori o per l'esecuzione di alcune prestazioni quali ad esempio la spedizione e la gestione degli ordini.

3.I dati personali potranno essere utilizzati per l'invio di informazioni di carattere commerciale sull'attività editoriale.

4.Il titolare del trattamento è
Sellerio EditoreS.r.l.
Via Siracusa, 50
90141 Palermo
Il responsabile del trattamento è:
Antonio Sellerio reperibile allo stesso indirizzo

5.In ogni momento potrà esercitare i Suoi diritti nei confronti del titolare del trattamento, ai sensi dell'art.7 del D.lgs.196/2003: il diritto di ottenere dal titolare la conferma dell'esistenza o meno dei propri dati personali e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi, di chiedere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, nonché l'aggiornamento, la rettifica, l'integrazione degli stessi o di opporsi al trattamento stesso.

Scrivi all'autore
Cari lettori, se volete scrivere ad uno dei nostri autori saremo lieti di inoltrare le vostre lettere. Tuttavia, vi ricordiamo che non possiamo assicurarvi una risposta.

INFORMATIVA AI SENSI DELL'ART.13 D.LGS.196/2003

Gentile Signore/a, desideriamo informarLa che il D.lgs. 196/2003 ("Codice in materia di protezione dei dati personali") prevede la tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali. Secondo la normativa indicata, tale trattamento sarà improntato ai principi di correttezza, liceità e trasparenza e di tutela della Sua riservatezza e dei Suoi diritti.

Ai sensi dell'articolo 13 del D.lgs. n.196/2003, pertanto, Le forniamo le seguenti informazioni:

1.I dati da Lei forniti verranno trattati con modalità manuali ed informatizzate per la gestione della sua adesione alla newsletter. Il conferimento dei dati è facoltativo ma l'eventuale rifiuto a fornire tali potrebbe comportare l'impossibilità parziale o totale di erogare le nostre prestazioni.

2.I dati saranno trattati da incaricati interni con mansioni commerciali o amministrative e potranno essere comunicati a terzi per il completamento di adempimenti obbligatori o per l'esecuzione di alcune prestazioni quali ad esempio la spedizione e la gestione degli ordini.

3.I dati personali potranno essere utilizzati per l'invio di informazioni di carattere commerciale sull'attività editoriale.

4.Il titolare del trattamento è
Sellerio EditoreS.r.l.
Via Siracusa, 50
90141 Palermo
Il responsabile del trattamento è:
Antonio Sellerio reperibile allo stesso indirizzo

5.In ogni momento potrà esercitare i Suoi diritti nei confronti del titolare del trattamento, ai sensi dell'art.7 del D.lgs.196/2003: il diritto di ottenere dal titolare la conferma dell'esistenza o meno dei propri dati personali e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi, di chiedere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, nonché l'aggiornamento, la rettifica, l'integrazione degli stessi o di opporsi al trattamento stesso.