Relazione su Port-Royal. L'autobiografia di una monaca ribelle
2003
La nuova diagonale n. 48
252 pagine
EAN 9788838918278
Non disponibile
16,00 euro

Lista dei desideri

Suggerimenti

Chi ha consultato la pagina di questo libro ha guardato anche:
Konstantin Michailović Di Ostrovica
Paul Morand

Angélique Arnauld

Relazione su Port-Royal. L'autobiografia di una monaca ribelle

Dall'autobiografia della fondatrice della regola di Port-Royal, traspaiono i tempi, i tormenti e le lotte del Giansenismo, il movimento spirituale che fu avverso ai Gesuiti e a Richelieu.

A cura di Silvana Bartoli
Con un saggio di Silvana Bartoli.
Lingua originale: francese
Titolo originale: Relation écrite par la mére Angélique Arnauld sur Port-Royal

Il Giansenismo ha una storia più lunga di quegli anni del XVII secolo in cui si manifesta il suo evento di movimento spirituale, e in cui segna col proprio marchio di opposizione e di diversità il Seicento dell'assolutismo e dei Gesuiti. Verso il passato, affonda nel pensiero di Agostino, lungo il futuro si proietta ogni volta che si presenta alla riflessione il mistero della grazia e della inaccessibilità di Dio: l'angoscia della fede. Ma nel suo manifestarsi storico, il Giansenismo, non sarebbe mai stato, forse, senza l'abbazia di Port-Royal - significativa al punto che Luigi XIV la volle distrutta, a siglare simbolicamente la dispersione del movimento. E l'abbazia di Port-Royal non sarebbe stata senza l'azione di una donna, Angélique Arnauld. Monaca controvoglia a otto anni, predestinata ad essere badessa già a dieci, per dare un senso alla propria vita, attraverso la vocazione, a diciotto anni pose mano all'opera di moralizzazione del convento, disordinato e corrotto, in cui era ritirata. E stabilì la regola austera su cui il monastero di Port-Royal sarebbe stato edificato come centro della nuova spiritualità che rapì Racine e Blaise Pascal. La badessa madre Marie-Angélique Arnauld, sul finire della vita, scrisse la sua autobiografia, il suo tempo nel convento prima e dopo «il giorno della grata» (quando trasformò il ritiro in clausura), negli anni della resistenza a Richelieu e del gran rifiuto delle piccole monache di obbedire alla gerarchia, il tempo dei «grandi solitari» che trovavano all'ombra di Port-Royal sollievo dal secolo fastoso e prepotente. La sua autobiografia la scrisse controvoglia, forzata dalle monache che credevano importante che si conservasse il ricordo di lei e della sua opera: «in una piccola cella isolata, chiamata guardiola, dedicando più tempo a pregare che a scrivere».

Angélique Arnauld (1591-1661), sorella maggiore del filosofo Antoine autore di uno dei testi fondamentali del Giansenismo, ricevette a otto anni dal re Enrico IV un «brevetto» con diritto di successione alla carica di Badessa di Port-Royal des Champes dove venne accolta come novizia; indossò l'abito nel 1600 e nel 1602 fu eletta badessa a vita. Nel 1609, dal «giorno della grata» in cui impose il rispetto della clausura nel convento, avviò l'opera di ripristino della regola che la porterà a fondare lo spirito di fede e lo stile di vita di Port-Royal. Iniziò a scrivere la Relazione nel 1655.
Suggerisci il libro ad un amico
Caro lettore, inserisci i tuoi dati e quelli di una persona alla quale desideri inviare questa segnalazione. Puoi inoltre aggiungere un messaggio per personalizzare la e-mail.
Inviaci la tua recensione
Caro lettore, se desideri puoi inviarci la tua recensione di questo libro e condividerla con altri lettori.
I contenuti inseriti in questa pagina saranno pubblicati sul sito nei prossimi giorni, previa valutazione dell'editore.
Massimo 1800 caratteri

INFORMATIVA AI SENSI DELL'ART.13 D.LGS.196/2003

Gentile Signore/a, desideriamo informarLa che il D.lgs. 196/2003 ("Codice in materia di protezione dei dati personali") prevede la tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali. Secondo la normativa indicata, tale trattamento sarà improntato ai principi di correttezza, liceità e trasparenza e di tutela della Sua riservatezza e dei Suoi diritti.

Ai sensi dell'articolo 13 del D.lgs. n.196/2003, pertanto, Le forniamo le seguenti informazioni:

1.I dati da Lei forniti verranno trattati con modalità manuali ed informatizzate per la gestione della sua adesione alla newsletter. Il conferimento dei dati è facoltativo ma l'eventuale rifiuto a fornire tali potrebbe comportare l'impossibilità parziale o totale di erogare le nostre prestazioni.

2.I dati saranno trattati da incaricati interni con mansioni commerciali o amministrative e potranno essere comunicati a terzi per il completamento di adempimenti obbligatori o per l'esecuzione di alcune prestazioni quali ad esempio la spedizione e la gestione degli ordini.

3.I dati personali potranno essere utilizzati per l'invio di informazioni di carattere commerciale sull'attività editoriale.

4.Il titolare del trattamento è
Sellerio EditoreS.r.l.
Via Siracusa, 50
90141 Palermo
Il responsabile del trattamento è:
Antonio Sellerio reperibile allo stesso indirizzo

5.In ogni momento potrà esercitare i Suoi diritti nei confronti del titolare del trattamento, ai sensi dell'art.7 del D.lgs.196/2003: il diritto di ottenere dal titolare la conferma dell'esistenza o meno dei propri dati personali e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi, di chiedere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, nonché l'aggiornamento, la rettifica, l'integrazione degli stessi o di opporsi al trattamento stesso.

Scrivi all'autore
Cari lettori, se volete scrivere ad uno dei nostri autori saremo lieti di inoltrare le vostre lettere. Tuttavia, vi ricordiamo che non possiamo assicurarvi una risposta.

INFORMATIVA AI SENSI DELL'ART.13 D.LGS.196/2003

Gentile Signore/a, desideriamo informarLa che il D.lgs. 196/2003 ("Codice in materia di protezione dei dati personali") prevede la tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali. Secondo la normativa indicata, tale trattamento sarà improntato ai principi di correttezza, liceità e trasparenza e di tutela della Sua riservatezza e dei Suoi diritti.

Ai sensi dell'articolo 13 del D.lgs. n.196/2003, pertanto, Le forniamo le seguenti informazioni:

1.I dati da Lei forniti verranno trattati con modalità manuali ed informatizzate per la gestione della sua adesione alla newsletter. Il conferimento dei dati è facoltativo ma l'eventuale rifiuto a fornire tali potrebbe comportare l'impossibilità parziale o totale di erogare le nostre prestazioni.

2.I dati saranno trattati da incaricati interni con mansioni commerciali o amministrative e potranno essere comunicati a terzi per il completamento di adempimenti obbligatori o per l'esecuzione di alcune prestazioni quali ad esempio la spedizione e la gestione degli ordini.

3.I dati personali potranno essere utilizzati per l'invio di informazioni di carattere commerciale sull'attività editoriale.

4.Il titolare del trattamento è
Sellerio EditoreS.r.l.
Via Siracusa, 50
90141 Palermo
Il responsabile del trattamento è:
Antonio Sellerio reperibile allo stesso indirizzo

5.In ogni momento potrà esercitare i Suoi diritti nei confronti del titolare del trattamento, ai sensi dell'art.7 del D.lgs.196/2003: il diritto di ottenere dal titolare la conferma dell'esistenza o meno dei propri dati personali e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi, di chiedere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, nonché l'aggiornamento, la rettifica, l'integrazione degli stessi o di opporsi al trattamento stesso.