Romanzo buffo
2005
La memoria n. 660
404 pagine
EAN 9788838920714
12,00 euro

Lista dei desideri

Suggerimenti

Chi ha consultato la pagina di questo libro ha guardato anche:
Constantin Photiadès
Maj Sjöwall, Per Wahlöö
Domenico Seminerio

Paul Scarron

Romanzo buffo

Alle origini di Capitan Fracassa. Avventure, e disavventure, eccessive, movimentate e carnali di una compagnia di comici in giro per la Francia del Seicento. Un romanzo libertino e antiaristocratico che ha fatto scuola.
A cura di Serafino Balduzzi
Lingua originale: francese
Titolo originale: Romant comique
«Infischiatevi di Aristotele e delle regole d'unità di tempo e luogo, dateci spettacoli più vivaci, e vedrete quanti applausi!... Sono cose più alla nostra portata; sono più umane delle vecchie storie piene di eroi chimerici, che rompono i corbelli a furia di essere perfetti». Questa dissertazione critica si conclude non una specie di buffa stroncatura del Don Chisciotte messa in bocca a un poeta trombone (secondo il metodo di far parlar male il più stupido degli interlocutori di un'opera che si vuole esaltare) ed è come una dichiarazione d'intenti. Datato tra il 1651 e il 1657 e mai concluso (ma per la sua struttura il romanzo è in sé inconcluso) il Romant comique di Scarron voleva essere irrispettoso dei canoni e assolutamente non edificante né pieno di pastorelli o di eletti eroi del passato come si usava allora. Suo scopo era divertire la gente comune per ricevere «tanti applausi». In se stessa la trama è il susseguirsi caotico e accidentato delle giornate di una compagnia di guitti girovaghi lontano da Parigi, a Le Mans. Episodi comici e movimentati, cui si alternano un serie di novelle o del tutto fantastiche oppure che si concentrano per flashback narrando di volta in volta la storia di uno degli attori. Li affiancano, come spalle o maschere anche maligne, personaggi pescati in locande, alcuni variabili altri fissi: il poeta di poemi «buoni per avvolgerci il pepe», una guardia che è «il Malignazzo del paese», un borghese minuscolo e rabbioso. Imprese rovinose e buffe, risse e duelli, burle, perfino un preteso fantasma, il tutto infuso in uno spirito libertino, discretamente anticlericale e antiaristocratico. Tuttavia in questa frenesia di situazioni comiche, c'è un centro e un cuore. Il centro è Scarron stesso, il vero protagonista e personaggio, le cui opinioni, visioni del mondo e reazioni alla fine ci sembra di poter prevedere perfettamente. Il cuore è il suo desiderio di comunicare, affascinare, fermare il lettore in una conversazione senza tempo.
Paul Scarron (1610-1660) figlio di un nobiluomo oppositore di Richelieu fin da giovane immobilizzato dalla paralisi e reso minuscolo da infermità e infortuni, simpatizzò per la Fronda contro il cardinal Mazzarino (scrisse la Mazzarinata), fu amico di libertini, e sposò nel 1652 la diciassettenne Françoise d’Aubigné, che diverrà, dopo la morte di lui, la Marchesa di Maintenon, l’influente moglie segreta di Luigi XIV e in effetti regina di Francia. La sua attività letteraria iniziò dopo le malattie e per scopi commerciali, dedicandosi alla parodia , al genere burlesco di cui fu il maestro e alla libellistica. Ebbe successo con il poema eroicomico Tifone o la Gigantomachia, con il Virgilio travestito, parodia dell’Eneide in versi burleschi, con le commedie che creavano il nuovo genere dell’avanspettacolo e, soprattutto con il Romanzo buffo (1651-57).
Suggerisci il libro ad un amico
Caro lettore, inserisci i tuoi dati e quelli di una persona alla quale desideri inviare questa segnalazione. Puoi inoltre aggiungere un messaggio per personalizzare la e-mail.
Inviaci la tua recensione
Caro lettore, se desideri puoi inviarci la tua recensione di questo libro e condividerla con altri lettori.
I contenuti inseriti in questa pagina saranno pubblicati sul sito nei prossimi giorni, previa valutazione dell'editore.
Massimo 1800 caratteri

INFORMATIVA AI SENSI DELL'ART.13 D.LGS.196/2003

Gentile Signore/a, desideriamo informarLa che il D.lgs. 196/2003 ("Codice in materia di protezione dei dati personali") prevede la tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali. Secondo la normativa indicata, tale trattamento sarà improntato ai principi di correttezza, liceità e trasparenza e di tutela della Sua riservatezza e dei Suoi diritti.

Ai sensi dell'articolo 13 del D.lgs. n.196/2003, pertanto, Le forniamo le seguenti informazioni:

1.I dati da Lei forniti verranno trattati con modalità manuali ed informatizzate per la gestione della sua adesione alla newsletter. Il conferimento dei dati è facoltativo ma l'eventuale rifiuto a fornire tali potrebbe comportare l'impossibilità parziale o totale di erogare le nostre prestazioni.

2.I dati saranno trattati da incaricati interni con mansioni commerciali o amministrative e potranno essere comunicati a terzi per il completamento di adempimenti obbligatori o per l'esecuzione di alcune prestazioni quali ad esempio la spedizione e la gestione degli ordini.

3.I dati personali potranno essere utilizzati per l'invio di informazioni di carattere commerciale sull'attività editoriale.

4.Il titolare del trattamento è
Sellerio EditoreS.r.l.
Via Siracusa, 50
90141 Palermo
Il responsabile del trattamento è:
Antonio Sellerio reperibile allo stesso indirizzo

5.In ogni momento potrà esercitare i Suoi diritti nei confronti del titolare del trattamento, ai sensi dell'art.7 del D.lgs.196/2003: il diritto di ottenere dal titolare la conferma dell'esistenza o meno dei propri dati personali e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi, di chiedere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, nonché l'aggiornamento, la rettifica, l'integrazione degli stessi o di opporsi al trattamento stesso.

Scrivi all'autore
Cari lettori, se volete scrivere ad uno dei nostri autori saremo lieti di inoltrare le vostre lettere. Tuttavia, vi ricordiamo che non possiamo assicurarvi una risposta.

INFORMATIVA AI SENSI DELL'ART.13 D.LGS.196/2003

Gentile Signore/a, desideriamo informarLa che il D.lgs. 196/2003 ("Codice in materia di protezione dei dati personali") prevede la tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali. Secondo la normativa indicata, tale trattamento sarà improntato ai principi di correttezza, liceità e trasparenza e di tutela della Sua riservatezza e dei Suoi diritti.

Ai sensi dell'articolo 13 del D.lgs. n.196/2003, pertanto, Le forniamo le seguenti informazioni:

1.I dati da Lei forniti verranno trattati con modalità manuali ed informatizzate per la gestione della sua adesione alla newsletter. Il conferimento dei dati è facoltativo ma l'eventuale rifiuto a fornire tali potrebbe comportare l'impossibilità parziale o totale di erogare le nostre prestazioni.

2.I dati saranno trattati da incaricati interni con mansioni commerciali o amministrative e potranno essere comunicati a terzi per il completamento di adempimenti obbligatori o per l'esecuzione di alcune prestazioni quali ad esempio la spedizione e la gestione degli ordini.

3.I dati personali potranno essere utilizzati per l'invio di informazioni di carattere commerciale sull'attività editoriale.

4.Il titolare del trattamento è
Sellerio EditoreS.r.l.
Via Siracusa, 50
90141 Palermo
Il responsabile del trattamento è:
Antonio Sellerio reperibile allo stesso indirizzo

5.In ogni momento potrà esercitare i Suoi diritti nei confronti del titolare del trattamento, ai sensi dell'art.7 del D.lgs.196/2003: il diritto di ottenere dal titolare la conferma dell'esistenza o meno dei propri dati personali e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi, di chiedere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, nonché l'aggiornamento, la rettifica, l'integrazione degli stessi o di opporsi al trattamento stesso.