Consigli d'autore

Santo Piazzese consiglia Com'è piccolo il mondo! di Martin Suter

Lo svizzero Martin Suter merita di essere conosciuto. L’anno scorso avevo letto L’ultimo dei Weynfeldt, un delizioso giallo senza morti ammazzati, di ambientazione zurighese, che mi aveva molto divertito. È ora in libreria il suo secondo romanzo edito in Italia, Com’è piccolo il mondo!, diverso dal primo, come tema, ma anch’esso molto godibile. È un intrigo con al centro una famiglia dell’alta finanza elvetica, con strani rapporti incrociati tra i suoi membri. Tutto gira intorno a un anziano collaboratore che comincia ad avvertire i segni dell’Alzheimer. Con effetti paradossali sulla sua memoria a lungo termine. Suter ha la mano leggera nel trattare un tema così drammatico: il romanzo non è consolatorio, ma aperto, come deve essere, a una certezza di terapia. Anche se non immediata.

Com'è piccolo il mondo!

Martin Suter

Com'è piccolo il mondo!

Vai alla scheda
Commenta