Filtra per lettera
Malanno precedente
Malanno successivo
Emarginazione
Zarina Armari Quadroni
Biblioteca cantonale
Bellinzona (Svizzera) - -1
5 Novembre 2013
rimedio:
Avallone, Silvia - Acciaio - Milano : Rizzoli, 2010
Ho scritto emarginazione: sarà la parola giusta? Forse non è vero che gli operai della zona industriale di Piombino si sentono emarginati (e pare che in parecchi abbiano protestato, all'uscita del libro); forse, con i tempi che corrono, avere un lavoro è comunque meglio che essere disoccupati. Ma il romanzo di Avallone ci porta in un universo a tinte così fosche ... non sarà facile scordare la descrizione della bellezza dell'isola d'Elba, sullo sfondo, come la vedono gli operai e le loro famiglie dalla sola spiaggetta che possono permettersi per le loro vacanze, permeata dai miasmi della fabbrica, piena di rifiuti e di chiasso, con ragazzine che esibiscono la loro acerba bellezza sperando in un colpo di fortuna che le trascini via da quel tranquillo inferno. I soliti miraggi: TV, concorsi di bellezza, magari una particina in una fiction. Poi il ritorno, la sera, nei casermoni dove tutti sanno tutto di tutti: molti lavorano duro e onestamente, molti spacciano, altri picchiano le mogli, tanti bimbi fanno pipì per le scale, parecchi passano la giornata alla finestra guadando di sotto. Basteranno la scuola e le amicizie giuste per evadere da questo mondo? Basterà l'amore?
Accedi per commentare