La donna nel XVIII secolo

La donna nel XVIII secolo

Lingua originale: francese
Titolo originale: La femme au dix-huitième siècle
A cura di Francesca Sgorbati Bosi

L’esperienza quotidiana femminile nel XVIII secolo; le passioni, le idee, le mode attraverso documenti e testimonianze dell’epoca, libri e opuscoli, lettere, atti delle cancellerie, processi e memorie giudiziarie. Un pezzo di storia sociologica e insieme un racconto letterario secondo i severi canoni del realismo narrativo.

Archivisti e collezionisti instancabili, teorici del realismo, i Goncourt dedicarono ai diversi aspetti della vita del Settecento un numero cospicuo di opere. Ambivano a restituire ai lettori il ritratto completo della società dell’epoca, nel suo spirito vero, da loro considerata quale codice genetico di tutti i caratteri propri del tempo moderno. Di questo preciso affresco ricostruttivo, il volume sulla donna è probabilmente il più espressivo, proprio perché nel secolo dei lumi la donna delle classi privilegiate si affaccia a un nuovo protagonismo, se non addirittura a una inedita egemonia. A darne concreta esperienza, nel loro stile affermativo e in crescendo, teso a realizzare quasi la nozione sensibile di ciò che descrivono, i due fratelli guidano in tutti gli angoli e i ripostigli, oltre che nelle sale più vaste pubbliche e ariose, dell’esperienza quotidiana femminile. «Con l’analisi psicologica, con l’osservazione della vita individuale e collettiva, delle abitudini, delle passioni, delle idee, delle mode, vogliamo ricostruire tutto un mondo scomparso, da cima a fondo, anima e corpo. Abbiamo fatto ricorso, per questa ricostruzione, a tutti i documenti dell’epoca, a tutte le testimonianze, alle più piccole tracce. Abbiamo interrogato sia i libri che gli opuscoli, i manoscritti come le lettere. Abbiamo cercato il passato ovunque il passato respira. L’abbiamo evocato dai monumenti dipinti e incisi, da quelle mille raffigurazioni che ridanno vita allo sguardo e al pensiero di ciò che è ormai solo polvere e ricordo. L’abbiamo cercato negli atti delle cancellerie, nei processi, nelle memorie giudiziarie, che sono i veri e propri archivi delle passioni umane, dei segreti dell’intimità domestica». I diversi capitoli si aprono in successione, come quinte colorate entro cui la protagonista, la dama settecentesca, recita il suo mosso copione, offrendo insieme un pezzo di storia sociologica e un racconto letterario secondo i severi canoni del realismo narrativo.

2010

La nuova diagonale n. 83

472 pagine

EAN 9788838924422

3ª edizione

Formato e-book: epub

Protezione e-book: acs4

Autore

I Goncourt, Edmond (1822-96) e Jules (1830-70), che hanno immortalato nel loro straordinario Journal la società letteraria dei loro anni e hanno importato in Europa, con il collezionismo, il gusto per l’arte giapponese, dedicarono al Settecento volumi fondati su un’imponente e varia documentazione: Histoire de la société française pendant la Révolution (1854), Histoire de la société française pendant le Directoire (1855); Portraits intimes du Dixhuitième siècle (1857-58); Les maîtresses de Louis XV (1860). Di Edmond de Goncourt questa casa editrice ha pubblicato La casa di un artista (2005) e con Jules La donna nel XVIII secolo (2010) e Storia di Maria Antonietta (2017).

Altri titoli in catalogo

Suggerimenti

Chi ha consultato la pagina di questo libro ha guardato anche:

X

Suggerisci il libro ad un amico

Caro lettore, inserisci i tuoi dati e quelli di una persona alla quale desideri inviare questa segnalazione. Puoi inoltre aggiungere un messaggio per personalizzare la e-mail.

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy

X

Inviaci la tua recensione

Caro lettore, se desideri puoi inviarci la tua recensione di questo libro e condividerla con altri lettori.
I contenuti inseriti in questa pagina saranno pubblicati sul sito nei prossimi giorni, previa valutazione dell'editore.

Massimo 1800 caratteri

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy

X

Scrivi all’autore

Cari lettori, se volete scrivere ad uno dei nostri autori saremo lieti di inoltrare le vostre lettere.
Tuttavia, vi ricordiamo che non possiamo assicurarvi una risposta.

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy