L’archivio della contessa D* *

L’archivio della contessa D* *

Lingua originale: russo
Titolo originale: Archiv grafini D** - Povest' v pis'mach
A cura di Caterina Maria Fiannacca

Un delizioso romanzo epistolare traccia il ritratto di una nobildonna, attraverso un fascio di lettere a lei indirizzate nell'arco di un anno.

«Voi non approvereste il comportamento di un padre che avviasse egli stesso le figlie al lupanare» rispondeva Apuchtin a chi lo incoraggiava a pubblicare. Era un aristocratico sprezzante dello scrivere come mestiere. Gran parte della sua produzione era stata dedicata a comporre romanze che l'amico Cajkovskij musicava, e liriche da leggere nei salotti dell'alta società - che lo tenevano nella considerazione di una specie di obeso Oscar Wilde. Solo qualche anno prima di morire scrisse tre lunghi racconti, tra cui questo L'archivio della contessa D**, ritratto di una nobildonna attraverso le lettere a lei indirizzate: «Molto ben fatto. Una satira splendida dell'alta società», ne disse Bulgakov.

Autore

Aleksej Apuchtin (Bolchov, 1840-Pitroburgo, 1893) si dedicò alla prosa - una prosa della malinconia, del profondo - sul finire della vita; scrisse tre racconti lunghi tra il 1890 e il 1892, questo, L'archivio della contessa D**, il fantastico Fra la morte e la vita e Il diario di Pavlik Dol'skij (pubblicato da questa casa editrice nel 1993) . Il suo nome ebbe la fama dalle romanze che compose per la musica dell'amico Čajkovskij; e la sua opera conobbe l'apprezzamento postumo di Blok, e di Bulgakov soprattutto («fine, dolce, ironico. Che scrittore raffinato!»).

Altri titoli in catalogo

X

Suggerisci il libro ad un amico

Caro lettore, inserisci i tuoi dati e quelli di una persona alla quale desideri inviare questa segnalazione. Puoi inoltre aggiungere un messaggio per personalizzare la e-mail.

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy

X

Inviaci la tua recensione

Caro lettore, se desideri puoi inviarci la tua recensione di questo libro e condividerla con altri lettori.
I contenuti inseriti in questa pagina saranno pubblicati sul sito nei prossimi giorni, previa valutazione dell'editore.

Massimo 1800 caratteri

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy

X

Scrivi all’autore

Cari lettori, se volete scrivere ad uno dei nostri autori saremo lieti di inoltrare le vostre lettere.
Tuttavia, vi ricordiamo che non possiamo assicurarvi una risposta.

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy