Il cancello degli angeli

Il cancello degli angeli

Lingua originale: inglese
Traduzione di Masolino d'Amico
Titolo originale: The Gate of Angels

Una storia d'amore in un college di Cambridge, all'inizio del secolo scorso. Un nuovo gioiello di una grande scrittrice.

Una storia d'amore, ambientata in un college immaginario di Cambridge agli inizi del secolo scorso (gli «angels», chiuso, misoneista e misogino come nella più pedante tradizione; un'ambientazione che pesa nello svolgersi della vicenda). Ma il racconto è lieve come una commedia e sobrio, quasi pudico sotto il profilo del sentimento e della passionalità. «Capace di raccontare - dice con esattezza Cesare Cases di questa scrittrice che ha cominciato la sua opera letteraria oltre i sessant' anni - con felicissima levità e concisione una storia su cui potevano condensarsi quintali di lacrime». Ed infatti, più che l'amore tra Fred e Daisy, è raffigurato lo stringersi del destino amoroso intorno ai due personaggi. Un destino che quasi visivamente scende in una spirale sempre più chiusa, che coinvolge luoghi e personaggi numerosissimi e lontani, tanto da far pensare che sia esso, il destino, il vero protagonista. E tutti gli eventi infiniti e i numerosi personaggi che incorrono lungo la traiettoria della spirale, acquistano colore e calore, senso e importanza soltanto per la forza di quel piccolo evento fortuito, come il battito di ali della farfalla, che porta Daisy - modesta infermiera della periferia di Londra - e Fred giovane docente del college - a incontrarsi negli ultimi anni che precedono la prima guerra mondiale. Penelope Fitzgerald, scrittrice inglese da pochissimo scomparsa e caso letterario degli ultimi anni, diceva dei suoi romanzi (è questo il quarto pubblicato in Italia) che erano dei romanzi-miniatura. E la definizione va presa alla lettera, nel senso non dell'idea di piccola dimensione che essa suggerisce, ma nel senso della cura estetica minuziosa e narrativamente completa di ogni piccolo personaggio ed episodio, fino a dare la sensazione che ciascuno sia ridotto nel fascino, un po' ironico e indulgente, della sua verità umana.

2001

La memoria n. 472

240 pagine

EAN 9788838915666

Formato e-book: epub

Protezione e-book: acs4

Autore

Penelope Fitzgerald (1916-2000), laureatasi ad Oxford nel 1939, ebbe varie esperienze di lavoro e di vita, fra l'altro il giornalismo e la storia dell'arte. Iniziò a scrivere opere narrative all'età di sessant'anni. Quasi tutti i suoi romanzi hanno vinto premi prestigiosi fra cui il Booker Prize. Questa casa editrice ha pubblicato Il fiore azzurro (1998), La libreria (1999), L'inizio della primavera (1999), Il cancello degli angeli (2001), Il Fanciullo d'oro (2002), Voci umane (2003), La casa sull'acqua (2003), Innocenza (2004) e Strategie di fuga (2008).

Altri titoli in catalogo

Suggerimenti

Chi ha consultato la pagina di questo libro ha guardato anche:

X

Suggerisci il libro ad un amico

Caro lettore, inserisci i tuoi dati e quelli di una persona alla quale desideri inviare questa segnalazione. Puoi inoltre aggiungere un messaggio per personalizzare la e-mail.

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy

X

Inviaci la tua recensione

Caro lettore, se desideri puoi inviarci la tua recensione di questo libro e condividerla con altri lettori.
I contenuti inseriti in questa pagina saranno pubblicati sul sito nei prossimi giorni, previa valutazione dell'editore.

Massimo 1800 caratteri

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy

X

Scrivi all’autore

Cari lettori, se volete scrivere ad uno dei nostri autori saremo lieti di inoltrare le vostre lettere.
Tuttavia, vi ricordiamo che non possiamo assicurarvi una risposta.

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy