Churchill

Churchill

Introduzione di Beppe Benvenuto

«Nella più grande tragedia, il più grande» (De Gaulle). Ragionieri, insigne storico marxista, riconosce l'antifascista e l'avversario leale: stima morale e repulsione politica si equilibrano in un ritratto preciso e di magistrale sintesi storica.

Ernesto Ragionieri coltivava un interesse, misto di scelta scientifica e passione letteraria, per il narrare storico e per la biografia, e questo Churchill, scritto nel 1966 per una collana di divulgazione, ne è rifinito esempio: gioiello di racconto storico rigoroso sul piano storiografico, reso sapido dal trasparente sentimento di stima per un politico considerato un avversario della sua parte politica, ma grande e leale.

Autore

Ernesto Ragionieri (1926-1975), storico tra i più insigni e impegnati del secondo dopoguerra, specialista di storia del movimento operaio internazionale, scrisse Socialdemocrazia tedesca e socialisti italiani: 1875-95 (1961), Politica e amministrazione nell'Italia unita (1967), Il marxismo e l'Internazionale (1972), La storia politica e sociale (in Storia d'Italia, vol. IV, 1976).

Suggerimenti

Chi ha consultato la pagina di questo libro ha guardato anche:

X

Suggerisci il libro ad un amico

Caro lettore, inserisci i tuoi dati e quelli di una persona alla quale desideri inviare questa segnalazione. Puoi inoltre aggiungere un messaggio per personalizzare la e-mail.

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy

X

Inviaci la tua recensione

Caro lettore, se desideri puoi inviarci la tua recensione di questo libro e condividerla con altri lettori.
I contenuti inseriti in questa pagina saranno pubblicati sul sito nei prossimi giorni, previa valutazione dell'editore.

Massimo 1800 caratteri

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy

X

Scrivi all’autore

Cari lettori, se volete scrivere ad uno dei nostri autori saremo lieti di inoltrare le vostre lettere.
Tuttavia, vi ricordiamo che non possiamo assicurarvi una risposta.

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy