Consegna su richiesta. Marsiglia 1940-1941. Artisti, dissidenti ed ebrei in fuga dai nazisti

Consegna su richiesta. Marsiglia 1940-1941. Artisti, dissidenti ed ebrei in fuga dai nazisti

Traduzione dall'inglese di Valentina Parlato, Roberta Sferzi
Titolo originale: Surrender on Demand
A cura di Valentina Parlato

Agosto 1940. Varian Fry, giovane giornalista americano, viene mandato a Marsiglia da una organizzazione americana (l’Emergency Rescue Committee, ERC) con l’incarico di fare espatriare gli esuli europei che avevano trovato rifugio in Francia e che sono minacciati dalla clausola contenuta nell’armistizio con la Germania nazista che ammetteva la «consegna su richiesta» dei rifugiati segnalati dal Reich. In tredici mesi, prima che la polizia di Vichy espella Varian Fry, l’ERC riuscirà, con mezzi legali e illegali, a salvare migliaia di persone. Una testimonianza diretta e insieme un racconto di grande commozione.

«Nell’agosto del 1940 lasciai New York per una missione segreta in Francia, una missione che molti dei miei amici consideravano pericolosa. Partii con le tasche piene di elenchi di uomini e donne che dovevo soccorrere e con la testa piena di suggerimenti su come farlo».
Siamo nel pieno dell’occupazione tedesca e la Francia, che è stata la generosa ospite di tanti rifugiati politici da tutte le tirannie fin dai tempi della rivoluzione bolscevica, è ora sottomessa a una vergognosa complicità: la «consegna su richiesta». Le clausole della resa la impegnano a restituire ai nazisti gli stranieri rifugiati in Francia, se i comandi tedeschi lo pretendono.
Gli Usa, in quel momento, non erano ancora entrati in guerra ma «un gruppo di cittadini americani, convinti che i democratici dovessero aiutare i democratici, senza badare alla nazionalità, creò subito l’Emergency Rescue Committee», con l’obiettivo di esfiltrare il maggior numero di «rifugiati politici e intellettuali prima che la Gestapo, l’Ovra e la Seguridad li prendessero».
L’agente dell’operazione fu l’autore di questa memoria. Uno dei vari intellettuali prestati all’azione democratica contro il nazifascismo. In tredici mesi, entrò in contatto con tanti comuni eroi indimenticabili, costituendo una formidabile rete clandestina e caricandosi del destino di vita o di morte di grandissimi nomi dell’arte, della scienza e della cultura. Furono salvati in più di 1.500, in un crescendo di rischio ed saltazione paragonabile all’opera di Oskar Schindler. Essi diedero incremento all’esodo intellettuale dall’Europa oltreoceano che cambiò il volto culturale dell’America. Questo libro ce ne restituisce tra l’altro i ritratti presi in momenti fatali, assieme alle avventure della clandestinità.
Un documento di fatti vissuti che, con l’impegno notte e giorno sul filo del rasoio, rispecchia drammaticamente la tensione del pericolo mortale che il mondo democratico di allora avvertiva, e proietta nel clima reale della «guerra totale».

2013

La nuova diagonale n. 97

316 pagine

EAN 9788838929083

Formato e-book: epub

Protezione e-book: acs4

Autore

Varian Fry (New York, 1907-Redding, 1967), giornalista e editore, è stato insignito della Legion d’onore francese, primo cittadino americano a comparire nella lista dei Giusti tra le nazioni, ha ricevuto la cittadinanza onoraria dello Stato di Israele; a Marsiglia e a Berlino una strada porta il suo nome. Dalla vicenda, narrata in questo libro, ma conosciuta largamente solo dopo la sua morte, è stato tratto un film, Varian’s War, con William Hurt e Julia Ormond.

Suggerimenti

Chi ha consultato la pagina di questo libro ha guardato anche:

X

Suggerisci il libro ad un amico

Caro lettore, inserisci i tuoi dati e quelli di una persona alla quale desideri inviare questa segnalazione. Puoi inoltre aggiungere un messaggio per personalizzare la e-mail.

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy

X

Inviaci la tua recensione

Caro lettore, se desideri puoi inviarci la tua recensione di questo libro e condividerla con altri lettori.
I contenuti inseriti in questa pagina saranno pubblicati sul sito nei prossimi giorni, previa valutazione dell'editore.

Massimo 1800 caratteri

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy

X

Scrivi all’autore

Cari lettori, se volete scrivere ad uno dei nostri autori saremo lieti di inoltrare le vostre lettere.
Tuttavia, vi ricordiamo che non possiamo assicurarvi una risposta.

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy