Corrispondenza. 1939-1978

Corrispondenza. 1939-1978

Lingua originale: francese
Traduzione di Edda Melon
Titolo originale: Correspondance. 1939-1978
A cura di Odile Felgine, Laura Ayerza De Castilho, Juan Álvarez Márquez

Una testimonianza epistolare di due vite intimamente legate che costituisce un documento prezioso su quarant'anni di vita intellettuale europea e sudamericana.

Nel 1939 l'editrice argentina Victoria Ocampo incontra a Parigi Roger Caillois. Lei è l'erede di una delle più grandi e ricche famiglie del Sudamerica, memorialista, critica e traduttrice, ha inventato la rivista «Sur» e l'omonima casa editrice dove si può dire sia nata la grande stagione degli scrittori argentini - Borges, Cortàzar, Bioy Casares, per intenderci. Lui è uno scrittore e un saggista, promettente, agli inizi della carriera, amico di Bataille e di Leiris con cui conduce studi e impegni culturali tra la critica e la sociologia. Victoria ha quarantotto anni, è colta, bellissima e volitiva, maestosa, ha tutto quello che è bello possedere, conosce tutti quelli che vale la pena. Roger ne ha ventisei, è ambizioso, di origine modeste, vulcanico, affascinante: e Victoria diventa il suo Pigmalione. «Sappia che la bella Victoria ha rapito Roger Caillois. Eccoli tutti e due partiti per l'Argentina», scrive maliziosamente Sartre a Simone de Beauvoir. Tra i due è scoccata la scintilla di un'intesa elettrica, tenace, drammatica e travolgente che investe tutti i campi della vita: l'amore, l'amicizia, i gusti letterari, le conoscenze, i piaceri quotidiani. Durerà, insostituibile per entrambi nonostante le scosse micidiali e i tradimenti, fino alla morte, avvenuta a pochi mesi l'una dall'altro. Questo carteggio ne è la testimonianza. Parla di loro nella lunga stagione intellettuale del Novecento tra l'Europa e il Sudamerica, con tutti i protagonisti della scena, movimentato appassionato e commovente, come un romanzo. Il romanzo che non scrissero, perché la vita ve li imprigionò dentro.

Autore

Roger Caillois

Roger Caillois (1913-1978) scrittore di vasta attività saggistica ha scritto tra l'altro, pubblicati da questa casa editrice, La forza del romanzo (1980), Il fiume Alfeo (1980), Ricorrenze nascoste (1986) e Ponzio Pilato (2017).

Autore

Victoria Ocampo

Victoria Ocampo (1890-1978) fondatrice della rivista «Sur» e dell'omonima casa editrice, dove pubblicarono gli scrittori emergenti del periodo più felice delle lettere argentine. Amica e in contatto con i maggiori ingegni del tempo tra le due rive dell'Atlantico, pubblicò testi di critica per riviste, saggi, ritratti, traduzioni.

Altri titoli in catalogo

Roger Caillois

Suggerimenti

Chi ha consultato la pagina di questo libro ha guardato anche:

X

Suggerisci il libro ad un amico

Caro lettore, inserisci i tuoi dati e quelli di una persona alla quale desideri inviare questa segnalazione. Puoi inoltre aggiungere un messaggio per personalizzare la e-mail.

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy

X

Inviaci la tua recensione

Caro lettore, se desideri puoi inviarci la tua recensione di questo libro e condividerla con altri lettori.
I contenuti inseriti in questa pagina saranno pubblicati sul sito nei prossimi giorni, previa valutazione dell'editore.

Massimo 1800 caratteri

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy

X

Scrivi all’autore

Cari lettori, se volete scrivere ad uno dei nostri autori saremo lieti di inoltrare le vostre lettere.
Tuttavia, vi ricordiamo che non possiamo assicurarvi una risposta.

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy