La cuoca avvenente

La cuoca avvenente

Lingua originale: russo
Traduzione di Gino Sitran
Titolo originale: Prigožaja povaricha da Russkaja prosa XVIII veka
Nota di Gino Sitran

Il romanzo più noto di Čulkòv è quasi una sintesi delle sue doti di scrittore finemente satirico e di illuminista sagace.

«Non ha ragione l'orso che ha mangiato la mucca, ma nemmeno ha ragione la mucca che si è persa nel bosco». La cuoca avvenente (Moll Flanders russa che con altrettanto agio si muove nel settecento libertino) di questo proverbio fa regola di vita. L'orso è lei, che usa le sue grazie per acquisire rispettabilità e ricchezza; mucche sono i rampolli della nobiltà che spreme con allegro cinismo. La sua colpa è un utilitarismo sfrenato; quella delle vittime è di essere dei vuoti cicisbei. E da illuminista con un grande talento per la satira raffinata e mordente, e con la sferza del critico sociale, Čulkòv (1743-1792) alle loro spalle ride e li sbeffeggia.

1983

La memoria n. 84

112 pagine

EAN 9788838902468

Non disponibile

Autore

Michaìl Dmitrievič Čulkòv (1744-1792), saggista e narratore russo, fu anche animatore di riviste satiriche. Importanti i suoi studi sul folclore slavo e la Raccolta di canzoni varie (1770-74), repertorio da lui curato di canzoni popolari del sec. XVIII.

Suggerimenti

Chi ha consultato la pagina di questo libro ha guardato anche:

X

Suggerisci il libro ad un amico

Caro lettore, inserisci i tuoi dati e quelli di una persona alla quale desideri inviare questa segnalazione. Puoi inoltre aggiungere un messaggio per personalizzare la e-mail.

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy

X

Inviaci la tua recensione

Caro lettore, se desideri puoi inviarci la tua recensione di questo libro e condividerla con altri lettori.
I contenuti inseriti in questa pagina saranno pubblicati sul sito nei prossimi giorni, previa valutazione dell'editore.

Massimo 1800 caratteri

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy

X

Scrivi all’autore

Cari lettori, se volete scrivere ad uno dei nostri autori saremo lieti di inoltrare le vostre lettere.
Tuttavia, vi ricordiamo che non possiamo assicurarvi una risposta.

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy