Diario di un viaggio alle Ebridi

Diario di un viaggio alle Ebridi

Traduzione dall'inglese di Andrea Asioli
Titolo originale: Journal of Tour to the Hebrides, with Samuel Johnson
A cura di Andrea Asioli

Un resoconto di straordinaria vivacità narrativa, pieno di notazioni su costumi e cibi e abitudini degli abitanti delle isole. Ma è anche il ritratto di un genio in viaggio che giudica dei contemporanei e uno specchio della vita britannica settecentesca.

«Da anni, ormai, il dottor Johnson mi aveva dato la speranza che saremmo andati a visitare insieme le Ebridi. Il Resoconto di Martin relativo a quelle isole ci aveva trasmesso l’impressione che lì avremmo potuto contemplare un sistema di vita quasi del tutto diverso da quello che eravamo abituati a vedere; e il trovare semplicità di costumi e uno stato selvaggio, nonché tutte le circostanze legate a un tempo o a un luogo remoti, rappresentava un obiettivo nei limiti di una ragionevole curiosità. Il dottor Johnson nel suo Viaggio ha detto che a stento si ricordava “come fosse nato in lui il desiderio di visitare le Ebridi”; ma nell’estate del 1763 mi confidò che, quand’era giovanissimo, suo padre gli aveva messo in mano il Resoconto di Martin, dalla cui lettura era rimasto assai soddisfatto».

 

Questa curiosa avventura di viaggio del dottor Johnson con il suo biografo Boswell (che una ventina d’anni dopo lo avrebbe immortalato nel celebre Vita di Samuel Johnson, di cui questo Viaggio alle Ebridi è una sorta di prova generale) si svolse tra l’agosto e il novembre del 1773. Il dotto letterato era nel suo sessantaquattresimo anno e dunque la faticosa escursione si caricava di molti significati, soprattutto la prospettiva di «godere gli aspetti selvaggi» di una terra ancora circondata di mistero. Ma come il Dottore guarda al paesaggio e si fa antropologo, così il giovane Boswell si sofferma di più sul venerato maestro («qualunque cosa riguardi un uomo così grande merita di essere osservata»). Sicché il diario giornaliero di una esplorazione diventa anche il ritratto di un genio in viaggio che giudica dei contemporanei e uno specchio della vita britannica settecentesca.

2015

Il divano n. 299

368 pagine

EAN 9788838933554

In libreria da giovedì 28 maggio

Formato e-book: epub

Protezione e-book: acs4

Altri titoli in catalogo

Suggerimenti

Chi ha consultato la pagina di questo libro ha guardato anche:

X

Suggerisci il libro ad un amico

Caro lettore, inserisci i tuoi dati e quelli di una persona alla quale desideri inviare questa segnalazione. Puoi inoltre aggiungere un messaggio per personalizzare la e-mail.

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy

X

Inviaci la tua recensione

Caro lettore, se desideri puoi inviarci la tua recensione di questo libro e condividerla con altri lettori.
I contenuti inseriti in questa pagina saranno pubblicati sul sito nei prossimi giorni, previa valutazione dell'editore.

Massimo 1800 caratteri

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy

X

Scrivi all’autore

Cari lettori, se volete scrivere ad uno dei nostri autori saremo lieti di inoltrare le vostre lettere.
Tuttavia, vi ricordiamo che non possiamo assicurarvi una risposta.

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy