Elogio degli amanuensi

Elogio degli amanuensi

Lingua originale: latino
Titolo originale: De laude scriptorum
A cura di Andrea Bernardelli

L'esaltazione della bibliofilia attraverso un invito alla pratica scrittoria e un atteggiamento critico nei confronti delle virtù della stampa.

Nell'Elogio degli amanuensi, «Tritemio - scrive Andrea Bernardelli nell'Introduzione al libro - sente il bisogno di reiterare un invito alla pratica scrittoria e di salvare un mondo e un'istituzione, lo scriptorium e i suoi «devoti copisti», ormai in via di estinzione».

Autore

Giovanni Tritemio (Johannes Trithemius) nasce nel 1462 a Trittenheim sulla Mosa. Compie i primi studi a Trier e Heidelberg. Qui entra in contatto con il circolo di umanisti tedeschi raccolto attorno al vescovo di Worms, Johannes von Dalberg. Nel 1482 entra nell'ordine benedettino nel monastero di S. Martino di Sponheim. Meno di un anno dopo, a soli ventun anni, viene eletto abate dello stesso monastero. Nel 1506 si trasferisce a Würzburg divenendo abate del monastero di S. Giacomo. Qui muore il 13 dicembre 1516. Fu autore di importanti testi di letteratura monastica. Restano inoltre celebri, perché legati alla tradizione magica ed esoterica tipica del tempo, due trattati di crittografia e magia, la Steganographia (inedita fino al 1606) e la Polygraphia (1508).

Suggerimenti

Chi ha consultato la pagina di questo libro ha guardato anche:

X

Suggerisci il libro ad un amico

Caro lettore, inserisci i tuoi dati e quelli di una persona alla quale desideri inviare questa segnalazione. Puoi inoltre aggiungere un messaggio per personalizzare la e-mail.

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy

X

Inviaci la tua recensione

Caro lettore, se desideri puoi inviarci la tua recensione di questo libro e condividerla con altri lettori.
I contenuti inseriti in questa pagina saranno pubblicati sul sito nei prossimi giorni, previa valutazione dell'editore.

Massimo 1800 caratteri

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy

X

Scrivi all’autore

Cari lettori, se volete scrivere ad uno dei nostri autori saremo lieti di inoltrare le vostre lettere.
Tuttavia, vi ricordiamo che non possiamo assicurarvi una risposta.

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy