Dalla fame alla sazietà

Dalla fame alla sazietà

Nota di Sergio Valzania

Come sono cambiate le abitudini alimentari degli italiani nel corso del XX secolo: dalle lotte contadine e la nascita delle cooperative, alle grandi illusioni del ventennio fascista, all’alimentazione in tempo di guerra, fino all’impatto delle tecnologie moderne nel mondo contadino.

La storia delle abitudini alimentari degli italiani, come e cosa mangiavano nelle diverse età del Novecento, offre uno spaccato particolarmente sensibile che registra i mutamenti dell’intero tessuto sociale, ben oltre la mera sfera socioeconomica. Ed essa si completa, in questo volume, con la storia degli alimenti impiantatisi nel corso del tempo (la patata, il pomodoro, il cacao e i vari altri), il folklore legato ai cibi, storie d’imprese e invenzioni alimentari, fino alle strategie del marketing alimentare attuale. 

Autore

Andrea Segrè (Trieste 1961) è prefessore ordinario di Politica agraria e preside della Facoltà di Agraria dell'Università di Bologna. È coordinatore del dottorato di ricerca in Cooperazione internazionale e politiche per lo sviluppo sostenibile e presidente del Centro per l'Europa Centro-Orientale e i Balcani. Ha ideato i progetti Last Minute Market per donare in beneficenza i prodotti invenduti.

Alberto Grossi (Parma 1971) è giornalista e autore radiotelevisivo. È dottorando di ricerca in Cooperazione internazionale e politiche per lo sviluppo sostenibile presso l'Università di Bologna.

X

Suggerisci il libro ad un amico

Caro lettore, inserisci i tuoi dati e quelli di una persona alla quale desideri inviare questa segnalazione. Puoi inoltre aggiungere un messaggio per personalizzare la e-mail.

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy

X

Inviaci la tua recensione

Caro lettore, se desideri puoi inviarci la tua recensione di questo libro e condividerla con altri lettori.
I contenuti inseriti in questa pagina saranno pubblicati sul sito nei prossimi giorni, previa valutazione dell'editore.

Massimo 1800 caratteri

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy

X

Scrivi all’autore

Cari lettori, se volete scrivere ad uno dei nostri autori saremo lieti di inoltrare le vostre lettere.
Tuttavia, vi ricordiamo che non possiamo assicurarvi una risposta.

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy