La fedeltà de' vassalli

La fedeltà de' vassalli

A cura di Nino Fasullo
Nota di Alfio Mastropaolo

Una lettera ai principi da un vescovo evangelico per esortarli alla fedeltà verso la religione.

Alfonso de Liguori è l'autore di questa esortazione ai potenti che si mantenessero fedeli ai propri doveri di diffondere la religione per proteggere i buoni costumi, pubblicata nel 1777 a Napoli.

Autore

Alfonso de Liguori nasce a Napoli nel 1696. Giovanissimo, si iscrive alla Facoltà di Giurisprudenza dell'Università di Napoli e a sedici anni ne esce laureato in utroque iure. Per circa dieci anni esercita la professione di avvocato. Abbandonata l'avvocatura, nel 1726 viene ordinato sacerdote e pochi anni dopo fonda la Congregazione Padri Redentoristi. Nel 1748 esce la prima edizione della sua grande Theologia Moralis. Tra le sue opere, diffusissime nel mondo cattolico: Le glorie di Maria (1750); Del gran mezzo della preghiera (1759); Pratica di amar Gesù Cristo (1768). Nel 1762 viene consacrato vescovo. Due anni prima lo scoppio della rivoluzione francese muore a Pagani all'età di 91 anni. Nel 1839 viene dichiarato santo e nel 1871 dottore della Chiesa. Di de Liguori questa casa editrice ha pubblicato Degli obblighi de’ giudici, avvocati, accusatori e rei (1998), Maria nostra avvocata (2000), Tu scendi dalle stelle (2002).

Altri titoli in catalogo

Suggerimenti

Chi ha consultato la pagina di questo libro ha guardato anche:

X

Suggerisci il libro ad un amico

Caro lettore, inserisci i tuoi dati e quelli di una persona alla quale desideri inviare questa segnalazione. Puoi inoltre aggiungere un messaggio per personalizzare la e-mail.

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy

X

Inviaci la tua recensione

Caro lettore, se desideri puoi inviarci la tua recensione di questo libro e condividerla con altri lettori.
I contenuti inseriti in questa pagina saranno pubblicati sul sito nei prossimi giorni, previa valutazione dell'editore.

Massimo 1800 caratteri

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy

X

Scrivi all’autore

Cari lettori, se volete scrivere ad uno dei nostri autori saremo lieti di inoltrare le vostre lettere.
Tuttavia, vi ricordiamo che non possiamo assicurarvi una risposta.

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy