Federico II

Federico II

A cura di Agostino Paravicini Bagliani
Tre volumi in cofanetto, Federico II e il mondo mediterraneo. Scritti di: David Abulafia, Carlrichard Brühl, Maria Stella Calò Mariani, Franco Cardini, Pedro Chalmeta, Pierre Guichard, R. Stephen Humphreys, Mohammed Kably, Norbert Kamp, Theo Kölzer, Peter Landau, Nicolas Oikonomides, Jean Richard, Teofilo F. Ruiz, J. Elisabeth Siberry, Lucia Travaini, Abraham L. Udovitch
Federico II e le scienzeScritti di: Maria Andaloro, Roberto Antonelli, Manlio Bellomo, Charles Burnett, Antonio Cadei, Stefano Caroti, Guglielmo Cavallo, Alistair C. Crombie, Peter Dronke, Georges Duby, Jean-Louis Gaulin, Patrick Gautier Dalché, Robert Halleux, Danielle Jacquart, Serge Lusignan, George Makdisi, Michael McVaugh, André Miquel, Piero Morpurgo, Agostino Paravicini Bagliani, David Pingree, Emmanuel Poulle, Roshdi Rashed, Julio Samsó, Aldo A. Settia, Colette Sirat, Baudouin Van den Abeele, Peter von Moos, Steven J. Williams
Federico II e le città italianeScritti di: Enrico Artifoni, Giulia Barone, Attilio Bartoli Langeli, Carlrichard Brühl, Paolo Cammarosano, Jacques Chiffoleau, Giorgio Cracco, Salvatore Fodale, Stefano Gasparri, Roberto Greci, Olivier Guyotjeannin, Hagen Keller, Theo Kölzer, Jean-Claude Maire Vigueur, Werner Maleczek, Jean-Marie Martin, Raniero Orioli, Gherardo Ortalli, Enrico Pispisa, Mauro Ronzani, Biagio Saitta, Giovanni Tabacco, Giampaolo Tognetti, Massimo Vallerani, Gian Maria Varanini, Jacques Verger, Andrea Zorzi

Un’analisi in movimento, più che una cronaca, che estrapola le «forme significative» da sempre inglobate nel tessuto urbano e ne segue le naturali dinamiche di sviluppo.

«Così si comincia a conoscere la città che come tutti i prodotti dell’uomo deriva dalle esigenze umane, attraverso la comprensione delle sue forme costruite, espressioni di varie civiltà che si sono manifestate con le forme dei tempi». Secondo questo progetto di conoscenza della morfologia urbana, che analizza la città nel plasmarsi dello spazio come mediazione tra la geografia naturale e gli usi funzionali, Nino Alfano racconta da architetto la vicenda insediativa di città come Palermo. A partire dal primo nucleo della «città approdo» fondato sul promontorio del Cassaro, delimitato da fiumi e paludi che nel tempo separano come una laguna gli altri borghi distinti e specializzati; poi con le successive rivoluzioni della metropoli federiciana e medievale, e della città aristocratica compiuta con il taglio della via Maqueda. Insieme con le trasformazioni urbanistiche, si muove la metamorfosi delle case: case introverse o estroverse, che evolvono dagli ambienti medievali alle grandi dimore, le case-torre e le case-palazzo, le cui strutture fondamentali e paradigmatiche si conservano ancora fino all’Ottocento; e si articola la differenziazione delle strade: di transito, vie mercato, mostra e passeggio. Un’analisi in movimento, più che una cronaca, condotta in modo originale estrapolando le «forme significative» da sempre inglobate nel tessuto urbano – coincidenti con le più antiche parti geografiche e insediative – e seguendone le naturali dinamiche di sviluppo. Proviene da questa impostazione una visione della città come mutare continuo che non solo libera dall’illusione del passato che l’«opprime con i suoi cliché stereotipati» continuamente ripetuti; ma implica anche una prospettiva per il futuro, che insegna a evitare falsi artifici: «sembrerebbe che le città tendano a una mimesi storica, i centri cittadini si trasformano in musei di se stessi, luoghi in cui si ricostruisce un finto passato per simulare una realtà». Il volume si completa con un adeguato repertorio fotografico.

1994

Fuori collana n. 15

358, 502, 462 pagine

EAN 9788838910128

Non disponibile

Autori

Suggerimenti

Chi ha consultato la pagina di questo libro ha guardato anche:

X

Suggerisci il libro ad un amico

Caro lettore, inserisci i tuoi dati e quelli di una persona alla quale desideri inviare questa segnalazione. Puoi inoltre aggiungere un messaggio per personalizzare la e-mail.

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy

X

Inviaci la tua recensione

Caro lettore, se desideri puoi inviarci la tua recensione di questo libro e condividerla con altri lettori.
I contenuti inseriti in questa pagina saranno pubblicati sul sito nei prossimi giorni, previa valutazione dell'editore.

Massimo 1800 caratteri

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy

X

Scrivi all’autore

Cari lettori, se volete scrivere ad uno dei nostri autori saremo lieti di inoltrare le vostre lettere.
Tuttavia, vi ricordiamo che non possiamo assicurarvi una risposta.

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy