Il film della sua vita

Il film della sua vita

A cura di Vittoria Martinetto

«Se mi lascio andare a scrivere di me, è perché adesso mia madre è morta: lei viva questa libertà non sarei riuscito a prendermela...sentivo sempre il suo occhio posato su di me...». Un libro duro e ardito, la storia di una donna, e di un rapporto madre figlio. 

Ispanista, critico e traduttore nel senso totale del termine, capace cioè di importare in Italia e offrire alle nostre vite, oltre e prima che alla nostra cultura, i migliori frutti della attività letteraria in lingua spagnola, Angelo Morino è stato anche uno scrittore. Scrittore dello sguardo, dotato di uno stile elegante e netto, caratterizzato dalla musica della precisione, dalla cadenza rasserenante e piena della descrizione, desideroso prima di tutto di celare se stesso narratore al lettore, pur narrando se stesso personaggio.
Una parte cospicua di questa attività narrativa è stata (dopo la morte precoce) ritrovata nel suo computer. Due romanzi. Il primo, pubblicato nel 2009, e intitolato Quando internet non c’era; il secondo è questo Il film della sua vita. Facenti entrambi parte ideale di una tetralogia completata dai due altri pubblicati in vita: Rosso taranta e In viaggio con Junior.
Il film della sua vita è un libro duro e ardito. È la storia di una donna, o meglio di un rapporto madre figlio, in cui «sentivo sempre il suo occhio posato su di me». Inizia con la scoperta della malattia che condanna la madre a una morte rapida; condanna difficile da credere e da ammettere per un corpo sempre visto dal figlio come indistruttibile. La sofferenza accentua i lati noti del carattere e contemporaneamente svela in lei un nocciolo duro di profonda insoddisfazione esistenziale o di inadeguatezza, che si incentra e si scarica sul figlio assunto a simbolo di tutto ciò che non è riuscito. Un’«epifania» che incoraggia il figlio a desiderare di far chiarezza in quel rapporto iniziato in età preverbale, addirittura cominciato prima della nascita e anche prima del matrimonio di lei. E lo spinge a cercare, alle domande che prima, in vita, non si potevano porre, le risposte nella storia di lei, negli eventi che l’hanno portata ad essere, dispiegati come un film, nella loro nuda evenienza.
Angelo Morino non è arrivato a rileggere Il film della sua vita nella realizzazione finale, ma l’impostazione narrativa fondamentale è del tutto compiuta nella struttura drammaticamente tesa tra due presenti: quello della malattia, con l’incalzare di un dolore invadente che sembra la possessione di un demone maligno; quello della vita e delle vite rapidamente trascorse, guidate da un copione inquieto presto diventato silenzio.

2012

La memoria n. 888

232 pagine

EAN 9788838924927

Formato e-book: epub

Protezione e-book: acs4

Autore

Angelo Morino, noto ispanista e contemporaneista, professore universitario, traduttore dei grandi narratori latinoamericani, quali Gabriel García Márquez, Mario Vargas Llosa, Osvaldo Soriano, Marco Denevi, Manuel Puig, scrittore di testi di narrativa e saggi critici, è morto nel 2007 a cinquantasette anni. Con questa casa editrice aveva svolto una lunga e amichevole, preziosa collaborazione, non solo da curatore ma anche suggerendo e indicando un numero considerevole di testi da pubblicare che spesso esulavano dalle letterature di cui era specialista. Altri suoi libri nel catalogo Sellerio, La donna marina (1984), Cose d'America (1995), Nome e cognome di donna. Assunta Spina (1996), Marta Riquelme ovvero Non toccare la donna bianca (1996), Il cinese e Marguerite (1997), Il libro di cucina di Juana Inés de la Cruz (1999), In viaggio con Junior (2002), Rosso taranta (2006) e Quando internet non c'era (2009).

Altri titoli in catalogo

X

Suggerisci il libro ad un amico

Caro lettore, inserisci i tuoi dati e quelli di una persona alla quale desideri inviare questa segnalazione. Puoi inoltre aggiungere un messaggio per personalizzare la e-mail.

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy

X

Inviaci la tua recensione

Caro lettore, se desideri puoi inviarci la tua recensione di questo libro e condividerla con altri lettori.
I contenuti inseriti in questa pagina saranno pubblicati sul sito nei prossimi giorni, previa valutazione dell'editore.

Massimo 1800 caratteri

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy

X

Scrivi all’autore

Cari lettori, se volete scrivere ad uno dei nostri autori saremo lieti di inoltrare le vostre lettere.
Tuttavia, vi ricordiamo che non possiamo assicurarvi una risposta.

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy