Gatterìa

Gatterìa

Tradotto in: Francia Editions La fosse aux ours

Il racconto del mal gattesco del principe Daineo e del viaggio come matafora di una possiblile redenzione e di un percorso interiore teso alla riconquista del proprio essere.

Gatterìa. Nuova stranissima storia di un principe gattesco fu pubblicato per la prima volta a Roma nel 1925. «Il principe Daineo di Ballanza viveva da parecchi anni in una villa del sobborgo e non aveva più messo piede in città né nel palazzo paterno. Aveva in fastidio tutta la gente, anche d'incontrarla per le strade....Unica compagnia che Daineo prediligesse era quella dei gatti e non diciamo quanti erano ché difficile sarebbe stato il contarli».

Autore

Nino Savarese (Enna, 1882-Roma, 1945) collaboratore della rivista «La Ronda» esordì nel 1915 con L'altipiano. La sua opera è segnata dal convivere del filone storico sociologico (cui appartengono Rossomanno, 1935; I fatti di Petra, 1937; Il capo popolo, 1940), con la vena fantastica e satirica di Ploto, L'uomo sincero (1922), Malagigi (1929) e di questo Gatterìa. Questa casa editrice ha pubblicato anche Cose d'Italia (1991)

Altri titoli in catalogo

Suggerimenti

Chi ha consultato la pagina di questo libro ha guardato anche:

X

Suggerisci il libro ad un amico

Caro lettore, inserisci i tuoi dati e quelli di una persona alla quale desideri inviare questa segnalazione. Puoi inoltre aggiungere un messaggio per personalizzare la e-mail.

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy

X

Inviaci la tua recensione

Caro lettore, se desideri puoi inviarci la tua recensione di questo libro e condividerla con altri lettori.
I contenuti inseriti in questa pagina saranno pubblicati sul sito nei prossimi giorni, previa valutazione dell'editore.

Massimo 1800 caratteri

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy

X

Scrivi all’autore

Cari lettori, se volete scrivere ad uno dei nostri autori saremo lieti di inoltrare le vostre lettere.
Tuttavia, vi ricordiamo che non possiamo assicurarvi una risposta.

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy