Giuseppe Tomasi di Lampedusa

Giuseppe Tomasi di Lampedusa

Nuova edizione riveduta e aggiornata

La riedizione, arricchita di tutti i documenti recentemente ritrovati, della più completa biografia del più singolare caso letterario siciliano.

Nel 1987, alla sua prima pubblicazione, questa biografia dello scrittore siciliano che forse ha più incuriosito il mondo, era verosimilmente la più minuziosa e completa: e non solo relativamente alla vita singolare di Giuseppe Tomasi ma anche riguardo alla sua famiglia, alla sua stirpe. In questi vent’anni da allora, l’autore, Andrea Vitello, non ha cessato di cercare – come del resto aveva fatto a partire dal 1951 con un primo studio sui Lampedusa fondatori di Palma di Montechiaro, prima ancora che fosse pubblicato il romanzo, per cui si può parlare di una vita intera dedicata al Gattopardo, con la dedizione del letterato, dello storico, del collezionista e dell’antiquario. E così come l’autore non ha cessato di cercare, non sono cessati in questi vent’anni i ritrovamenti e i nuovi documenti, le scoperte, soprattutto le lettere del Principe (rarissime vent’anni fa), preziose sia per il sottofondo della cronaca sia a rivelare l’interiorità. Quindi un aggiornamento della biografia si imponeva. Ma questa nuova edizione non è un aggiornamento semplice, è una completa ristrutturazione. Con l’intento di formare una specie di enciclopedia gattopardiana.
I risultati più evidenti sono due: da un canto, la mole del nuovo materiale ha prodotto una riscrittura radicale di molti capitoli; dall’altro, la qualità degli aggiornamenti costringe a ridisegnare la figura di Lampedusa.
Tra le varie sorprese una pagina nera e sconosciuta è rievocata dall’Appendice: dopo un oblio durato oltre quattrocento anni, viene smascherata la figura del capostipite del ramo siciliano dei Tomasi, nonché fondatore della grandezza patrimoniale dei Lampedusa. È il capitano d’arme Mario Tomasi. Un personaggio del Cinquecento riportato alla ribalta appena pochi mesi fa dalla fantasia di Andrea Camilleri (Le pecore e il pastore), che incontra qui, altra sorpresa, una verifica rigorosa e sconcertante: non soltanto la storia di un tagliatore di teste, ma anche un giallo storico-letterario che nessun lettore del Gattopardo può ignorare.

Autore

Andrea Vitello (Palma di Montechiaro 1927-2008), laureatosi in medicina nel 1951 con una tesi in neuropsichiatria, si è sempre occupato di letteratura, storia e psicologia. Questo è il suo quinto libro sul Gattopardo.

Altri titoli in catalogo

Suggerimenti

Chi ha consultato la pagina di questo libro ha guardato anche:

X

Suggerisci il libro ad un amico

Caro lettore, inserisci i tuoi dati e quelli di una persona alla quale desideri inviare questa segnalazione. Puoi inoltre aggiungere un messaggio per personalizzare la e-mail.

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy

X

Inviaci la tua recensione

Caro lettore, se desideri puoi inviarci la tua recensione di questo libro e condividerla con altri lettori.
I contenuti inseriti in questa pagina saranno pubblicati sul sito nei prossimi giorni, previa valutazione dell'editore.

Massimo 1800 caratteri

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy

X

Scrivi all’autore

Cari lettori, se volete scrivere ad uno dei nostri autori saremo lieti di inoltrare le vostre lettere.
Tuttavia, vi ricordiamo che non possiamo assicurarvi una risposta.

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy