In guerra con gli scozzesi

In guerra con gli scozzesi

Gian Gaspare Napolitano rappresenta un'eccezione nel giornalismo italiano. Corrispondente di guerra nel reggimento scozzese, delinea la quotidianità della guerra con cronache ironiche e a tratti divertenti.

Pressoché inesistente nel giornalismo italiano la tradizione del corrispondente di guerra, Gian Gaspare Napolitano fu forse un'eccezione. Ufficiale di collegamento nel reggimento scozzese «The Black Watch» nel 1944, scrisse i pezzi qui pubblicati per il giornale «Libera Stampa»: all'americana, attento a quel che intorno gli accadeva (distinguendosi, anche, in azioni pericolose). Ma nella loro immediatezza questi resoconti sono una conferma degna di rilievo, di una testimonianza a caldo su quanto fosse sentimentalmente estranea la guerra a quella parte di italiani che Napolitano tra gli scozzesi rappresentava. In questi bozzetti la guerra è lasciata sullo sfondo, come un'odiosa brutalità a cui s'accenna con pudore; i bombardamenti, le buche, il campo sono occasioni di scambio umano sostenute con orgoglioso fair play. E le caricature degli ufficiali scozzesi si animano di un'ironia tollerante che contiene la speranza che la guerra, cosa troppo seria per farla fare ai generali, non sia nemmeno adatta agli altri uomini.

Autore

Gian Gaspare Napolitano (1907-1966), giornalista e scrittore, inizia la sua attività a «900» di Bontempelli, come redattore capo. Dal 1929 è inviato speciale di quotidiani («Gazzetta del popolo», «Il Popolo d'Italia», «Il Messaggero», «L'Europeo», «Il Giorno», «Il Corriere della Sera») dall'Africa ai Balcani, alle Americhe, all'Estremo Oriente, compiendo anche un giro del mondo nel 1931. Durante la guerra è corrispondente da vari fronti, e poi ufficiale di collegamento con i partigiani presso l'Armata Britannica. Collaborò, tra l'altro, a «Omnibus», «La lettura», e «L'illustrazione italiana». Oltre ai reportage ha scritto commedie, romanzi e racconti, soggetti e sceneggiature per il cinema.

Suggerimenti

Chi ha consultato la pagina di questo libro ha guardato anche:

X

Suggerisci il libro ad un amico

Caro lettore, inserisci i tuoi dati e quelli di una persona alla quale desideri inviare questa segnalazione. Puoi inoltre aggiungere un messaggio per personalizzare la e-mail.

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy

X

Inviaci la tua recensione

Caro lettore, se desideri puoi inviarci la tua recensione di questo libro e condividerla con altri lettori.
I contenuti inseriti in questa pagina saranno pubblicati sul sito nei prossimi giorni, previa valutazione dell'editore.

Massimo 1800 caratteri

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy

X

Scrivi all’autore

Cari lettori, se volete scrivere ad uno dei nostri autori saremo lieti di inoltrare le vostre lettere.
Tuttavia, vi ricordiamo che non possiamo assicurarvi una risposta.

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy