Infanzia

Infanzia

Attraverso le pagine di scrittori, Rilke, Baudelaire, Ruskin, Tolstoj, Rousseau, Goethe e tanti altri, Scaraffia gira nelle stanze dei bambini, tra caramelle e bambole, giocattoli e golosità, ma anche tra le paure notturne, carillon, dispetti e tesori nascosti, premi e castighi. E svela il senso più profondo della breve stagione infantile, senza nulla concedere alla nostalgia.

Con l’indebolirsi della tradizione, il mito abbandona progressivamente le armoniche immagini, in cui il passato dell’umanità aveva cristallizzato le proprie esperienze, per spostarsi sul passato personale dell’individuo, al quale viene affidato un compito prima assegnato alla somma dei secoli.
«Così l’infanzia deve fornire nella sua cifra misteriosa, in quanto data una volta per sempre e come tale irrimediabilmente persa per l’individuo, un’immagine mitica non più, come in precedenza, dell’esperibile umanamente e sovrumanamente, ma di quello che, essendo stato smarrito per sempre, è il pezzo, per eccellenza mancante, del successivo mosaico di esperienza. Il mito dell’infanzia è quello di una splendida incoscienza, di un essere solidali col mondo sottratto alla temporalità».

L’infanzia trionfa in letteratura negli stessi anni in cui nella mente dell’uomo occidentale penetrava l’idea di progresso e del potere infinito dell’esatta conoscenza; e quando la stessa infanzia, nascendo la sua scienza, cessava di essere condizione imperfetta, o ineffabile mistero. Ma nelle pagine di scrittori e poeti l’universo infantile ha il colore dell’ombra e i contorni della mostruosità, è crogiuolo di indecifrabili cosmogonie, è l’esperienza del mito e della misticità. Questo libro del mito si occupa, e lo scompone e lo ordina come una litografia, un racconto del mito. 

2013

Il divano n. 290

290 pagine

EAN 9788838930225

Formato e-book: epub

Protezione e-book: acs4

Autore

Giuseppe Scaraffia, nato a Torino, vive a Roma, dove insegna Letteratura francese nell’università La Sapienza. Collabora al «Sole-24 Ore» e ha pubblicato numerosi libri tra cui, con questa casa editrice, La donna fatale (1987), Infanzia (1987, 2013), Il mantello di Casanova (1989), Torri d’avorio (1994), Miti minori (1995), Il bel tenebroso (1999), Gli ultimi dandies (2002), Dizionario del dandy (2007), I piaceri dei grandi (2012) e Il demone della frivolezza (2016).

Altri titoli in catalogo

Suggerimenti

Chi ha consultato la pagina di questo libro ha guardato anche:

X

Suggerisci il libro ad un amico

Caro lettore, inserisci i tuoi dati e quelli di una persona alla quale desideri inviare questa segnalazione. Puoi inoltre aggiungere un messaggio per personalizzare la e-mail.

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy

X

Inviaci la tua recensione

Caro lettore, se desideri puoi inviarci la tua recensione di questo libro e condividerla con altri lettori.
I contenuti inseriti in questa pagina saranno pubblicati sul sito nei prossimi giorni, previa valutazione dell'editore.

Massimo 1800 caratteri

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy

X

Scrivi all’autore

Cari lettori, se volete scrivere ad uno dei nostri autori saremo lieti di inoltrare le vostre lettere.
Tuttavia, vi ricordiamo che non possiamo assicurarvi una risposta.

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy