Gli italiani e la lingua

Gli italiani e la lingua

A cura di Franco Lo Piparo, Giovanni Ruffino

Le condizioni attuali della lingua, le nuove strategie di comunicazione, lo stato delle lingue nazionali in una dimensione europea: specialisti eminenti si interrogano su questioni centrali della comunità linguistica contemporanea.

Il volume contiene gli Atti del Convegno su «Gli italiani e la lingua. A quarant'anni dalla pubblicazione della Storia linguistica dell'Italia unita di Tullio De Mauro». Come scrive Giovanni Ruffino nel saggio introduttivo, «al momento della pubblicazione della prima edizione del 1963, la lingua italiana (meglio: il sistema italo-romanzo) era stata illustrata, esplorata, descritta in modo sistematico da poche opere tardo ottocentesche e della prima metà del Novecento, in larga misura ancor oggi fondamentali. Pochi anni prima, nel 1960, era uscita la Storia della lingua italiana di Bruno Migliorini, con numerose ristampe sino agli anni più recenti: grande opera che colma i ritardi che avevano caratterizzato l'impegno dei linguisti italiani nell'affrontare l'intero arco della storia dell'italiano (non soltanto il periodo delle "origini"). Sull'altro versante temporale, gli anni che seguono la pubblicazione della Storia linguistica appaiono più densi di eventi e di opere, che in parte intersecano il libro di De Mauro e che in qualche misura il libro di De Mauro anticipa: Lettera a una professoressa di Don Lorenzo Milani; i libri di Mario Lodi; l'istituzione della Scuola Media dell'obbligo all'inizio degli anni Sessanta; la pubblicazione in Italia del Cours di Ferdinand de Saussure (commentato dallo stesso De Mauro); il forte aumento della scolarità; la progressiva italianizzazione dei dialetti (tuttora in atto); l'approvazione della legge sulle minoranze; lo sviluppo della sociolinguistica; l'esplosione della telematica e delle nuove forme di comunicazione. La stagione aperta dalla Storia linguistica dell'Italia unita è contrassegnata, dunque, da nuove dinamiche linguistiche, culturali, sociali che attraversano l'Italia e da nuovi rapporti - qualitativi e quantitativi - lingua/dialetto. Il volume con gli interventi di specialisti eminenti, enuclea e sviluppa questioni centrali della comunità linguistica contemporanea: le condizioni attuali della lingua; le nuove strategie della comunicazione globale; i "rischi di corruzione" della lingua e le politiche linguistiche; la condizione e la funzione dei dialetti; le nuove dimensioni del plurilinguismo; le nuove frontiere della "grammatica" e dell'insegnamento; lo stato delle lingue nazionali in una dimensione europea».

Suggerimenti

Chi ha consultato la pagina di questo libro ha guardato anche:

X

Suggerisci il libro ad un amico

Caro lettore, inserisci i tuoi dati e quelli di una persona alla quale desideri inviare questa segnalazione. Puoi inoltre aggiungere un messaggio per personalizzare la e-mail.

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy

X

Inviaci la tua recensione

Caro lettore, se desideri puoi inviarci la tua recensione di questo libro e condividerla con altri lettori.
I contenuti inseriti in questa pagina saranno pubblicati sul sito nei prossimi giorni, previa valutazione dell'editore.

Massimo 1800 caratteri

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy

X

Scrivi all’autore

Cari lettori, se volete scrivere ad uno dei nostri autori saremo lieti di inoltrare le vostre lettere.
Tuttavia, vi ricordiamo che non possiamo assicurarvi una risposta.

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy