Lettere sulla vecchiaia

Lettere sulla vecchiaia

Lingua originale: francese
Traduzione di Fabio Vasarri
A cura di Daria Galateria

Un trattato sulla vecchiaia in forma epistolare.

La corrispondenza tra Ninon de Lenclos - che, da letterata e gentildonna, tenne a Parigi un celebre salotto in cui erano vive le ragioni dello scetticismo, anche nel pieno dell'età bigotta di Luigi XIV - e il maestro dei libertini di Francia Saint-Evremond (1614-1703), corre lungo l'ultimo trentennio del Seicento. La vendetta di una coquette (La coquette vengée, 1659) è la maliziosa risposta a un libello contro i salotti e i gusti salottieri (scritto quest'ultimo di de Juvenel): la vendetta di Ninon consiste in una micidiale galleria di caratteri di bonshommes, prefigurazione, così è considerata, del Tartufo di Molière.

Autore

Ninon de Lenclos (1620-1705) letterata e gentildonna, tenne a Parigi un celebre salotto in cui erano vive le ragioni dello scetticismo, anche nel pieno dell'età bigotta di Luigi XIV.

Suggerimenti

Chi ha consultato la pagina di questo libro ha guardato anche:

X

Suggerisci il libro ad un amico

Caro lettore, inserisci i tuoi dati e quelli di una persona alla quale desideri inviare questa segnalazione. Puoi inoltre aggiungere un messaggio per personalizzare la e-mail.

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy

X

Inviaci la tua recensione

Caro lettore, se desideri puoi inviarci la tua recensione di questo libro e condividerla con altri lettori.
I contenuti inseriti in questa pagina saranno pubblicati sul sito nei prossimi giorni, previa valutazione dell'editore.

Massimo 1800 caratteri

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy

X

Scrivi all’autore

Cari lettori, se volete scrivere ad uno dei nostri autori saremo lieti di inoltrare le vostre lettere.
Tuttavia, vi ricordiamo che non possiamo assicurarvi una risposta.

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy