Lettere di una peruviana

Lettere di una peruviana

Lingua originale: francese
Titolo originale: Lettres d'une Péruvienne
A cura di Angelo Morino

Si racconta delle traversie di una fanciulla peruviana - Zilia - di valore e sfortunata, strappata al suo paese e trapiantata in Francia che alla fine trova una sua libertà rifiutando il matrimonio e rifugiandosi nello studio.

La vita di Madame de Grafigny - almeno una parte, ché la seconda, dopo pressappoco la pubblicazione di questo romanzo, fu avvolta nella maggior dolcezza settecentesca - sembra una biografia ottocentesca di donna, umilmente e tenacemente vocata alle lettere, colpita dal bisogno, dal pregiudizio contro le donne, dalle sventure sentimentali, ma a cui le umiliazioni non lasciano altro riparo e identificazione che appunto nella scrittura. Di piccola nobiltà, presto vedova di un uomo violento e dissoluto, senza mezzi, fu istitutrice presso la casa di un gran nobile di Lorena; costretta a lasciarla, e dopo aver subito offesa proprio dalla donna più ammirata, la compagna di Voltaire Emilie, andò a Parigi a scrivere conducendo vita piccina. Fino alla pubblicazione di questo romanzo epistolare, a sfondo inevitabilmente, e velatamente autobiografico, che le diede una certa celebrità. Si racconta delle traversie di una fanciulla di valore e sfortunata, che alla fine trova una sua libertà rifiutando il matrimonio e quindi la sua dipendenza, e rifugiandosi nello studio. La fanciulla è la peruviana Zilia, strappata al suo paese e trapiantata in Francia: e l'esotismo della protagonista, che si adegua alla moda illuministica del tempo, può leggersi anche come l'accentuazione simbolica di una sofferta estraneità.

Autore

Françoise-Paule d’Issembourg du Buisson d’Happoncourt, Madame de Grafigny (Nancy, 1695-Parigi, 1758) pubblicò le Lettere di una peruviana nel 1747. Aveva già scritto meno fortunate opere di intrattenimento e una raccolta di racconti, nessuna delle quali conservataci. Postuma è una Vita privata di Voltaire e di Madame du Châtelet (pubblicata nel 1820).

Suggerimenti

Chi ha consultato la pagina di questo libro ha guardato anche:

X

Suggerisci il libro ad un amico

Caro lettore, inserisci i tuoi dati e quelli di una persona alla quale desideri inviare questa segnalazione. Puoi inoltre aggiungere un messaggio per personalizzare la e-mail.

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy

X

Inviaci la tua recensione

Caro lettore, se desideri puoi inviarci la tua recensione di questo libro e condividerla con altri lettori.
I contenuti inseriti in questa pagina saranno pubblicati sul sito nei prossimi giorni, previa valutazione dell'editore.

Massimo 1800 caratteri

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy

X

Scrivi all’autore

Cari lettori, se volete scrivere ad uno dei nostri autori saremo lieti di inoltrare le vostre lettere.
Tuttavia, vi ricordiamo che non possiamo assicurarvi una risposta.

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy