Lettere a una sconosciuta

Lettere a una sconosciuta

Lingua originale: francese
Traduzione di Enrico Fulchignoni
Titolo originale: Lettres à une Inconnue
Nota di Giuseppe Scaraffia

Dandy annoiato e scettico amante, Mérimée riuscì a tenere segreta la sua corrispondenza, la sua amicizia, con la sconosciuta.

Tre anni dopo la morte di Mérimée, avvenuta lo stesso anno (il 1870) della caduta di Napoleone III, imperatore dei francesi, sotto il cui regno lo scrittore di Carmen aveva conosciuto gloria e prestigio, considerazione e successi mondani, comparve la sua corrispondenza con una ammiratrice misteriosa. Le Lettere a una sconosciuta ebbero un successo immediato: andarono esaurite in un mese. Il piacere che il lettore sperava da esse era quello che ci si potrebbe aspettare dalla scrittura intima e libera di un personaggio noto per l'acutezza dell'intelletto, grande scrittore e grande seduttore, dotato di un giudizio tagliente, spregiudicato. Uno spirito egocentrico abbastanza da coltivare un'accesa sensibilità verso ogni movimento degli ambienti mondani in cui si trovava inserito - che erano poi, grazie all'antica amicizia con l'imperatrice Eugenia, il cuore della corte -, ma insieme tanto interno al suo secolo romantico, l'Ottocento, da prestare ascolto a ogni moto dell'animo e agli avvenimenti del mondo capaci di accenderlo. Mérimée, inoltre, era un nemico attivissimo della stupidità: e questo lo si sapeva per via degli odi insaziabili che le sue battute gli avevano procurato in vita. Dandy annoiato e scettico amante, mai legato in modo durevole, le donne nutrivano per lui l'attrazione che si aveva per chi si conosce come poco impegnativo, e la curiosità per chi ne fosse l'interlocutrice segreta era un fattore non accidentale dell'interesse di queste lettere. Le quali, in realtà, in questa corrispondenza, sono parte di quella importante e voluminosa testimonianza epistolare che i critici considerano oggi tra le più significative dell'Ottocento francese e, insieme, opera centrale del genio narrativo di Mérimée, che dopo una gioventù di intenso impegno letterario aveva preferito dedicarsi agli studi storici e archeologici, alle testimonianze e a quelli che si chiamavano «fatti diversi» (oltre che darsi a quelle «cose inutili che, se non le facessi, non farei proprio niente»). «Mérimée - osserva Giuseppe Scaraffia nel saggio che accompagna il volume - aveva scritto con una freschezza e una libertà che neppure gli intimi avrebbero immaginato. In quelle righe tutto si mescolava: il linguaggio letterario e il gergo alla moda, i reumatismi e gli scandali politici, l'amicizia e l'amore, i viaggi e i ricordi».

2001

La memoria n. 502

260 pagine

EAN 9788838916878

Formato e-book: epub

Protezione e-book: acs4

Autore

Prosper Mérimée (1803-1870) amico di Stendhal e, durante il suo soggiorno spagnolo, amico dei genitori di Eugenia de Montijo, futura moglie di Napoleone III, scrisse romanzi e novelle di argomento esotico, fantastico, talvolta perfino «nero». Tra le sue opere: Cronaca del regno di Carlo IX (1832), Le anime del purgatorio (1834), Carmen (1845, alla cui fama contribuì l'omonima opera musicale di G. Bizet) e, pubblicati da questa casa editrice, H.B.(1984) e Lettere a una sconosciuta (2001).

Altri titoli in catalogo

Suggerimenti

Chi ha consultato la pagina di questo libro ha guardato anche:

X

Suggerisci il libro ad un amico

Caro lettore, inserisci i tuoi dati e quelli di una persona alla quale desideri inviare questa segnalazione. Puoi inoltre aggiungere un messaggio per personalizzare la e-mail.

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy

X

Inviaci la tua recensione

Caro lettore, se desideri puoi inviarci la tua recensione di questo libro e condividerla con altri lettori.
I contenuti inseriti in questa pagina saranno pubblicati sul sito nei prossimi giorni, previa valutazione dell'editore.

Massimo 1800 caratteri

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy

X

Scrivi all’autore

Cari lettori, se volete scrivere ad uno dei nostri autori saremo lieti di inoltrare le vostre lettere.
Tuttavia, vi ricordiamo che non possiamo assicurarvi una risposta.

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy