Lezione di lingua morta

Lezione di lingua morta

Lingua originale: polacco
Traduzione di Alberto Zoina
Titolo originale: Lekcja martwego języka

Il secondo romanzo di Kusniewicz pubblicato in Italia conferma la grandezza dello scrittore polacco: uno dei più importanti «casi» letterari degli ultimi anni.

Dopo i quattro romanzi tradotti in francese e i due (Il re delle due Sicilie e questo che nella stessa collana lo segue) tradotti in italiano, si può senza azzardo affermare che Andrzej Kusniewicz è il più grande scrittore di cui si abbia avuto rivelazione in questi ultimi anni. E benché il suo «caso» sia rimasto in Italia, dopo la pubblicazione del primo romanzo, in una cerchia ristretta di attenzione, di affezione, di entusiasmo, non c'è dubbio che troverà, con questo libro e con gli altri che presto saranno pubblicati, un'ampiezza e una risonanza paragonabili a quelle di Joseph Roth, alla cui stessa area (l'impero austriaco) ed aere («il crepuscolo di un mondo») i libri di Kusniewicz si appartengono. Solo che il gioco di Kusniewicz è tanto più sottile e complesso, tanto più labirintico; e di un incanto che non viene soltanto dal crepuscolo e dalla nostalgia, ma dall'intessere il tempo - ritrovato al momento in cui più luminoso e fragile sta per perdersi - con un ardimento e una sensualità impareggiabili.

1983

La memoria n. 64

148 pagine

EAN 9788838902260

Non disponibile

Autore

Di Andrzej Kuśniewicz (1904-1993), polacco di Galizia, questa casa editrice ha pubblicato: Il re delle due Sicilie (1981), Vetrate (1988), Assenza di gravità (1990), Conversione (1995).

Altri titoli in catalogo

Suggerimenti

Chi ha consultato la pagina di questo libro ha guardato anche:

X

Suggerisci il libro ad un amico

Caro lettore, inserisci i tuoi dati e quelli di una persona alla quale desideri inviare questa segnalazione. Puoi inoltre aggiungere un messaggio per personalizzare la e-mail.

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy

X

Inviaci la tua recensione

Caro lettore, se desideri puoi inviarci la tua recensione di questo libro e condividerla con altri lettori.
I contenuti inseriti in questa pagina saranno pubblicati sul sito nei prossimi giorni, previa valutazione dell'editore.

Massimo 1800 caratteri

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy

X

Scrivi all’autore

Cari lettori, se volete scrivere ad uno dei nostri autori saremo lieti di inoltrare le vostre lettere.
Tuttavia, vi ricordiamo che non possiamo assicurarvi una risposta.

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy