Per il Maggiore

Per il Maggiore

Lingua originale: inglese
Titolo originale: For the Major
A cura di Edoarda Grego

1868, tre anni dopo la fine della guerra di Secessione. In un piccolo villaggio del Nord Carolina vive una tranquilla comunità la cui serenità è sconvolta dall'apparizione di uno strano personaggio: un giovane artista dal passato ingoto.

Constance Fenimore Woolson fu apprezzata da Henry James che colse di lei la fertile volontà letteraria di rappresentare gli sconfitti della guerra di Secessione - «nessuna rivoluzione sociale di eguali proporzioni è stata riflessa così poco, è rimasta così non documentata, non dipinta, non cantata» -; e «il primo romanzo del sud», questo libro, discende dalla medesima volontà, almeno secondo una interpretazione di un testo dai complessi sottintesi: in un paese sulle montagne del Nord Carolina, subito dopo la guerra di Secessione, vive una quieta comunità dominata dalla figura imponente del Maggiore, intorno a cui orbitano l'esistenza e l'attenzione della famiglia - la seconda moglie e il figlio di secondo letto -, quando giungono a casa la figlia di primo letto del Maggiore e un giovane artista dal passato ignoto ed entrambi intessono legami e grovigli psicologici a increspare la placida superficie del villaggio.

2005

Il divano n. 233

272 pagine

EAN 9788838920219

Formato e-book: epub

Protezione e-book: acs4

Autore

Constance Fenimore Woolson (1840-1894) nata in New Hampshire fu scrittrice di racconti, apprezzati dall’amico Henry James, ispirati da situazioni di luoghi vissuti, da cui traeva soggetti non ordinari, anticonvenzionali. Una scrittura limpida, quieta, suadente, assunta spesso a modello di prosa, ma sotto la cui superficie circolavano passioni nascoste e inquietanti misteri. Non sorprende che alcuni di questi sfiorassero il poliziesco appena nato, o il genere gotico più tradizionale. Tale è Vigilia di Natale ambientato a Venezia (dove Constance morì quasi certamente suicida): in un vasto palazzo sul Canal Grande, il console americano Peter Senter e la sorella Barbara, «la consolessa», tengono la tradizionale festa di Natale, nel corso della quale avviene un omicidio e una serie di strane aggressioni.

Altri titoli in catalogo

Suggerimenti

Chi ha consultato la pagina di questo libro ha guardato anche:

X

Suggerisci il libro ad un amico

Caro lettore, inserisci i tuoi dati e quelli di una persona alla quale desideri inviare questa segnalazione. Puoi inoltre aggiungere un messaggio per personalizzare la e-mail.

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy

X

Inviaci la tua recensione

Caro lettore, se desideri puoi inviarci la tua recensione di questo libro e condividerla con altri lettori.
I contenuti inseriti in questa pagina saranno pubblicati sul sito nei prossimi giorni, previa valutazione dell'editore.

Massimo 1800 caratteri

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy

X

Scrivi all’autore

Cari lettori, se volete scrivere ad uno dei nostri autori saremo lieti di inoltrare le vostre lettere.
Tuttavia, vi ricordiamo che non possiamo assicurarvi una risposta.

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy