Le mie invisibilissime pagine

Le mie invisibilissime pagine

A cura di Anna Bujatti

Ernesto Ragazzoni, negli scritti qui raccolti, ci lascia un ritratto convincente delle piccole nevrosi dell'Italia umbertina.

Ernesto Ragazzoni pubblicò i testi qui raccolti sul giornale romano «Il Tempo».

Autore

Ernesto Ragazzoni (Orta San Giulio, 1870-Torino, 1920), poeta collocato dalle storie letterarie tra scapigliatura e crepuscolarismo, traduttore di Poe, giornalista collaborò per tutto l'anno 1919 a «Il Tempo».

Suggerimenti

Chi ha consultato la pagina di questo libro ha guardato anche:

X

Suggerisci il libro ad un amico

Caro lettore, inserisci i tuoi dati e quelli di una persona alla quale desideri inviare questa segnalazione. Puoi inoltre aggiungere un messaggio per personalizzare la e-mail.

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy

X

Inviaci la tua recensione

Caro lettore, se desideri puoi inviarci la tua recensione di questo libro e condividerla con altri lettori.
I contenuti inseriti in questa pagina saranno pubblicati sul sito nei prossimi giorni, previa valutazione dell'editore.

Massimo 1800 caratteri

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy

X

Scrivi all’autore

Cari lettori, se volete scrivere ad uno dei nostri autori saremo lieti di inoltrare le vostre lettere.
Tuttavia, vi ricordiamo che non possiamo assicurarvi una risposta.

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy