Noi, gli Aria

Noi, gli Aria

A cura di Sebastiano Martelli

Da un viaggio dell'autore nell'America del Sud, nascono queste «interpretazioni sudamericane». Un diario col tono di una meditazione sulla civiltà che le nuove terre imperiosamente esigono.

Massimo Bontempelli scrisse queste «interpretazioni» di viaggio in Sudamerica nel novembre del 1933, sulla nave che lo riportava in Italia, pubblicate sulla «Gazzetta del Popolo» e poi in volume col titolo Noi, gli Aria nel 1934. Sono visioni e interpretazioni, non descrizioni e racconti (poiché «nella descrizione lo scrittore sarà sempre superato dal cinematografo» e il romanzo di viaggio «è troppo scomodo») che cercano la vera immagine dei luoghi nello «spirito storico» di un paese: «visitando l'Europa è interessante spesso leggere nei luoghi la storia del passato, così in questi paesi giovani fatti quasi esclusivamente di avvenire, l'interessante a scoprirvisi non può essere che la possibilità, cioè la storia dell'avvenire».

Autore

Massimo Bontempelli (1878-1960) fu teorizzatore di una sorta di neoclassicismo, ch'egli definì «realismo magico»: un'arte capace di estrarre, attraverso l'ironia, ciò che di fantastico e d'irreale c'è nelle vicende quotidiane. Questa casa editrice, di Bontempelli, ha pubblicato anche La scacchiera davanti allo specchio (1981).

Altri titoli in catalogo

Suggerimenti

Chi ha consultato la pagina di questo libro ha guardato anche:

X

Suggerisci il libro ad un amico

Caro lettore, inserisci i tuoi dati e quelli di una persona alla quale desideri inviare questa segnalazione. Puoi inoltre aggiungere un messaggio per personalizzare la e-mail.

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy

X

Inviaci la tua recensione

Caro lettore, se desideri puoi inviarci la tua recensione di questo libro e condividerla con altri lettori.
I contenuti inseriti in questa pagina saranno pubblicati sul sito nei prossimi giorni, previa valutazione dell'editore.

Massimo 1800 caratteri

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy

X

Scrivi all’autore

Cari lettori, se volete scrivere ad uno dei nostri autori saremo lieti di inoltrare le vostre lettere.
Tuttavia, vi ricordiamo che non possiamo assicurarvi una risposta.

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy