Dalle oligarchie alla democrazia partecipata

Dalle oligarchie alla democrazia partecipata

In un’ottica sistemica, in cui interagiscono politica, economia, psicologia, sociologia, antropologia, una riflessione sui temi della globalizzazione, della crisi della politica e della democrazia.

Questo libro discute le tematiche della globalizzazione, della crisi della politica e della democrazia in un’ottica sistemica, facendo interagire discipline diverse. L’autore si sofferma sul tema della democrazia partecipativa. La storia è stata finora una storia di élites. Oggi di fronte alla crisi della rappresentanza occorre lavorare per cercare di costruire un’esperienza inedita di democrazia dal basso. La ideologia liberista sta mostrando, nelle dimensioni attuali della crisi finanziaria, la fragilità della sua mitologia. Per questa e per altre ragioni ci troviamo di fronte al rischio di una catastrofe ambientale e antropologica. Le decisioni sono prese da oligarchie formate da qualche centinaio di persone, le cui scelte agiscono sulla qualità della vita di miliardi di persone. La globalizzazione neoliberista non è soltanto nemica delle classi più deboli, mette addiruttura a rischio la stessa vita dell’umanità. Serve un grande sforzo per creare un’economia alternativa che privilegi i beni comuni e garantisca i diritti umani fondamentali; e una teoria sociale, che realizzi una nuova sintesi tra persona e comunità, tra diritti civili e sociali, tra democrazia politica ed economica. La crisi che minaccia la democrazia è soprattutto la sfiducia e l’indifferenza delle persone. Dobbiamo pertanto riscoprire il legame sociale che tiene insieme gli uomini. Una società in cui libertà e uguaglianza, diritti civili e diritti sociali si coniugano insieme, scaturisce dal fatto che l’uomo riconosce nell’altro uomo il suo simile, sente in se stesso l’intera umanità.

Autore

Piero Di Giorgi, nato a Mazara del Vallo (TP), ha insegnato Psicologia dello sviluppo presso l’Università di Roma «La Sapienza», e successivamente Storia della psicologia e Psicopedagogia differenziale nell’Università di Palermo. Psicologo e avvocato, pubblicista e collaboratore di riviste e giornali, ha scritto tra l’altro: Il bambino e le sue istituzioni: la famiglia e la scuola, Roma 1975; Adolescenza e famiglia, Roma 1979; Il contributo di Marx alla psicologia, Roma 1983; La crisi del ruolo dei genitori, Roma 1996; L’educazione affettiva a scuola, Roma 1997; Persona, globalizzazione e democrazia partecipativa, Milano 2004.

Suggerimenti

Chi ha consultato la pagina di questo libro ha guardato anche:

X

Suggerisci il libro ad un amico

Caro lettore, inserisci i tuoi dati e quelli di una persona alla quale desideri inviare questa segnalazione. Puoi inoltre aggiungere un messaggio per personalizzare la e-mail.

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy

X

Inviaci la tua recensione

Caro lettore, se desideri puoi inviarci la tua recensione di questo libro e condividerla con altri lettori.
I contenuti inseriti in questa pagina saranno pubblicati sul sito nei prossimi giorni, previa valutazione dell'editore.

Massimo 1800 caratteri

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy

X

Scrivi all’autore

Cari lettori, se volete scrivere ad uno dei nostri autori saremo lieti di inoltrare le vostre lettere.
Tuttavia, vi ricordiamo che non possiamo assicurarvi una risposta.

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy