Passi a piedi passi a memoria

Passi a piedi passi a memoria

La memoria di Castelli si muove tra i paesi siciliani di Cefalù e Castelbuono, ritmata dai passi della vita quotidiana.

Nella vena che in questa collana è rappresentata dal Museo d'ombre di Bufalino, dalla Kermesse di Sciascia, da Le abitudini e l'assenza di Addamo, da L'incominciamento di Bonaviri, si inserisce questo libro di Antonio Castelli. Nasce dalla giudiziosa fusione di due libri già pubblicati: ma forse, allora, «intempestivamente». Jules Renard (cui l'essenzialità e il taglio di certe notazioni di Castelli fanno richiamo) diceva che la posterità ha un debole per lo stile. Non siamo alla posteriorità, ma da qualche anno a questa parte un debole per lo stile comincia a riaffiorare che allora, quando i due libri sono apparsi, si era persino in puntiglio di non avere. Il «territorio» (abusatissima parola, oggi) in cui Castelli muove i suoi «passi» è quello di Cefalù: ma con qualche sconfinamento, nell'acuta osservazione quotidiana e nella memoria, ora felice ora dolente, più a monte, verso Castelbuono: il paese della non più mitica ma farmaceutica manna.

Autore

Antonio Castelli, siciliano, è nato nel 1923. Ha collaborato al «Mondo» e al «Caffè». Ha pubblicato: Gli ombelichi tenui (Milano, 1962), Entromondo (Firenze, 1968).

Suggerimenti

Chi ha consultato la pagina di questo libro ha guardato anche:

X

Suggerisci il libro ad un amico

Caro lettore, inserisci i tuoi dati e quelli di una persona alla quale desideri inviare questa segnalazione. Puoi inoltre aggiungere un messaggio per personalizzare la e-mail.

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy

X

Inviaci la tua recensione

Caro lettore, se desideri puoi inviarci la tua recensione di questo libro e condividerla con altri lettori.
I contenuti inseriti in questa pagina saranno pubblicati sul sito nei prossimi giorni, previa valutazione dell'editore.

Massimo 1800 caratteri

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy

X

Scrivi all’autore

Cari lettori, se volete scrivere ad uno dei nostri autori saremo lieti di inoltrare le vostre lettere.
Tuttavia, vi ricordiamo che non possiamo assicurarvi una risposta.

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy