Processi verbali

Processi verbali

Nota di Gaspare Giudice

«Processi verbali, io intitolo delle novelle, che sono la nuda e impersonale trascrizione di piccole commedie e di piccoli drammi colti sul vivo».

Nel 1889 De Roberto, dando alle stampe questi suoi racconti, avvertiva il gusto un po' da cancelleria del titolo, Processi verbali: «un titolo un po' curialesco». Titolo che aderiva all'intenzione di dare una prova di verismo radicale, essendo un processo verbale «relazione semplice, rapida e fedele di un avvenimento svolgentesi sotto gli occhi di uno spettatore disinteressato». Il risultato della prova - queste novelle, di una brevità e crudeltà alla Maupassant, ognuna delle quali inscena vincoli umani e situazioni da tortura, - piacque a Brancati, che vi vedeva (nella sua tesi di laurea) dei piccoli capolavori per «l'espressione nuda e semplicissima della potenza narrativa». E piacque, si può oggi aggiungere, perché - com'è destino di ogni realismo radicale, di convertirsi nel suo contrario - in queste trascrizioni di pezzi di vero si specchia in effetti il nichilismo derobertiano: la realtà come illusione, la vita sberleffo dei vinti, la storia vuota di ogni senso.

Autore

Interprete tra i più radicali e originali del verismo letterario italiano, Federico De Roberto (Napoli, 1861 - Catania, 1927) scrisse il celeberrimo I Viceré (1894). Di De Roberto questa casa editrice ha pubblicato i racconti de La sorte (1977) e il romanzo La messa di nozze (1993).

Altri titoli in catalogo

Suggerimenti

Chi ha consultato la pagina di questo libro ha guardato anche:

X

Suggerisci il libro ad un amico

Caro lettore, inserisci i tuoi dati e quelli di una persona alla quale desideri inviare questa segnalazione. Puoi inoltre aggiungere un messaggio per personalizzare la e-mail.

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy

X

Inviaci la tua recensione

Caro lettore, se desideri puoi inviarci la tua recensione di questo libro e condividerla con altri lettori.
I contenuti inseriti in questa pagina saranno pubblicati sul sito nei prossimi giorni, previa valutazione dell'editore.

Massimo 1800 caratteri

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy

X

Scrivi all’autore

Cari lettori, se volete scrivere ad uno dei nostri autori saremo lieti di inoltrare le vostre lettere.
Tuttavia, vi ricordiamo che non possiamo assicurarvi una risposta.

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy