La prodigiosa vita di Giuseppe Balsamo, conte di Cagliostro

La prodigiosa vita di Giuseppe Balsamo, conte di Cagliostro

Lingua originale: russo
Titolo originale: Čžudesnaja žizn' Iosifa Bal'zamo, grafa Kaliostro
A cura di Paola Ferretti

Sui luoghi e le avventure realmante vissute dal sedicente Conte di Cagliostro si innesta la visione Simbolista, «acmeista», dell'autore, protagonista dell'avanguardia russa.

La prodigiosa vita di Giuseppe Balsamo, conte di Cagliostro è del 1916, e avrebbe dovuto far parte nelle intenzioni poi non realizzate dell'autore Michail Kuzmin, simbolista, «acmeista», protagonista dell'avanguardia russa - di una serie di cinquanta biografie, intitolata Il nuovo Plutarco: ma non è una biografia con pretese di attendibilità storica. È una libera interpretazione letteraria, entro il quadro storico del Settecento, in luoghi e avventure realmente corsi da Cagliostro, uomo geniale. «A me interessano - aveva scritto Kuzmin, presentando la collezione di biografie - in particolar modo le multiformi vie dello Spirito, che portano ad un'unica meta, che a volte non conducono il viandante fino in fondo, gli permettono di svoltare per viali laterali, in cui egli finirà per smarrirsi. Vorrei che dalle mie biografie si venisse a conoscere l'unica cosa che occorre ricordare». Cagliostro, per Kuzmin, appunto si smarrì, è questa l'unica cosa che occorre ricordare: si perse per le vie di una vita agitata e quotidiana, forse per le vie del buon cuore. E tanto si smarrì, da ritrovarsi, per vendetta del tempo, in un posto soltanto della storia, quello dell'ambiguità; e ad avere per sempre un personaggio diverso dalla sua persona.

1991

La memoria n. 236

148 pagine

EAN 9788838907203

Non disponibile

Autore

Michail Kuzmin (1872-1936), nato in una famiglia di possidenti russi, debutta come poeta nel 1905 e partecipa, come simbolista, alla stagione dell’avanguardia. Scrive il Manifesto sulla bellissima chiarezza (1910), una serie di racconti di ambientazione settecentesca e italiana, drammi e commedie, musiche per spettacoli teatrali. Dopo la rivoluzione, che accoglie con entusiasmo, continua a scrivere versi, sino all’involuzione staliniana. Ritiratosi nel silenzio, si dedica a tradurre i classici della letteratura. Di Kuzmin questa casa editrice ha pubblicato La prodigiosa vita di Giuseppe Balsamo, conte di Cagliostro (1991).

Altri titoli in catalogo

Suggerimenti

Chi ha consultato la pagina di questo libro ha guardato anche:

X

Suggerisci il libro ad un amico

Caro lettore, inserisci i tuoi dati e quelli di una persona alla quale desideri inviare questa segnalazione. Puoi inoltre aggiungere un messaggio per personalizzare la e-mail.

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy

X

Inviaci la tua recensione

Caro lettore, se desideri puoi inviarci la tua recensione di questo libro e condividerla con altri lettori.
I contenuti inseriti in questa pagina saranno pubblicati sul sito nei prossimi giorni, previa valutazione dell'editore.

Massimo 1800 caratteri

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy

X

Scrivi all’autore

Cari lettori, se volete scrivere ad uno dei nostri autori saremo lieti di inoltrare le vostre lettere.
Tuttavia, vi ricordiamo che non possiamo assicurarvi una risposta.

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy