Racconti e romanzi

Racconti e romanzi

Introduzione di Paolo Mauri

In un unico volume, le quattro «invenzioni» di Tabucchi che costituiscono il centro, il cuore della sua produzione letteraria, le opere che meglio esprimono l’adesione ai temi che rimandano alla sua fondamentale «lettura» di Fernando Pessoa e della «portoghesità»: Donna di Porto PimNotturno indianoI volatili del Beato AngelicoSogni di sogni.

«Donna di Porto Pim è un libro che si compone di frammenti: per lo più di storie e vite “intercettate” per caso, racconti di racconti, con un gusto estremo per il particolare, per la frase captata al volo. Un narratore esterno alla vicenda osserva e descrive i personaggi, ma agisce, a specchio, un narratore personaggio (Marcel). Si profila una storia passata, una allusione che fa riemergere giorni e persone ancorate a quel passato. Nello stesso tempo, in primo piano, il racconto arriva a lambire altri possibili personaggi che potrebbero essere coinvolti nella storia, ma che invece vengono lasciati lì. Ho parlato di racconto senza fondo, per lo spessore della storia e le allusioni ad un passato accennato ma mai definito. Si potrebbe anche parlare di un racconto infinito».
«Notturno indiano è un libro breve, intenso e misterioso. Sembra scritto per inquietudine, nel senso che l’inquietudine dell’autore lo genera e il libro stesso genera nel lettore inquietudine. Il protagonista, un italiano alter-ego dell’autore, muove alla ricerca di un amico portoghese. “Un portoghese che si è perduto in India”».
«Ne I volatili del Beato Angelico notiamo la forte presenza del gioco temporale che mescolando qui passato e futuro crea una realtà ucronica, abilmente orchestrata dallo scrittore che in seguito continuerà a interrogarsi sul tempo che invecchia in fretta o stringe riempiendo il cuore di nostalgia-saudade». «La sfida di Sogni di sogni consiste proprio nell’aver scelto una serie di personaggi illustri per sognare, per così dire, in supplenza. Che cosa sognarono Cecco Angiolieri e François Villon, Giacomo Leopardi e Carlo Collodi? Ma soprattutto che cosa sognò Freud, l’uomo che maggiormente si occupò dei sogni degli altri? In Sogni di sogni, opera eminentemente notturna, immaginata nel dormiveglia, che è, secondo Montale, il momento migliore per scrivere poesie, Tabucchi ricava lo spazio per racconti brevi e fantastici, con improvvisi cambi di scena come è tipico, appunto, dei sogni. Inevitabilmente la storia vera dei personaggi prescelti (sono venti) fa da guida al falsario dei sogni».
«Costantemente in bilico tra la realtà e il suo doppio letterario, Tabucchi ne ricava tutta l’ebbrezza possibile, ma anche un senso di vuoto e di suprema malinconia. Scrivere, immaginare, sognare vuol anche dire soffrire, spezzarsi, essere costantemente se stesso e altro da sé. Leggere Tabucchi è un po’ condividere la stessa sorte e lo stesso spleen» (Paolo Mauri).

2013

Fuori collana n. 25

288 pagine

EAN 9788838928178

In libreria da giovedì 21 marzo

Autore

Antonio Tabucchi (Pisa, 1943-Lisbona, 2012) ha tradotto e curato l’edizione italiana dell’opera di Fernando Pessoa (Una sola moltitudine), sul quale ha scritto numerosi saggi. Fra i suoi libri: Piazza d’Italia (1975, 1993), Il piccolo naviglio (1978), Il gioco del rovescio (1981, 1989), Piccoli equivoci senza importanza (1984), Il filo dell’orizzonte (1986), L’angelo nero (1991), Requiem (scritto in portoghese, 1992), Sostiene Pereira (1994), La testa perduta di Damasceno Monteiro (1997), Si sta facendo sempre più tardi (2001), Tristano muore (2004), Il tempo invecchia in fretta (2009), Viaggi e altri viaggi (2010). Con questa casa editrice ha pubblicato Donna di Porto Pim (1983), I volatili del Beato Angelico (1987), Sogni di sogni (1992), Gli ultimi tre giorni di Fernando Pessoa (1994), La gastrite di Platone (1998), Racconti con figure (2012), L'automobile, la nostalgia e l'infinito (2015). Ha ricevuto numerosi premi nazionali e internazionali. I suoi libri sono tradotti in tutto il mondo.

Altri titoli in catalogo

Suggerimenti

Chi ha consultato la pagina di questo libro ha guardato anche:

X

Suggerisci il libro ad un amico

Caro lettore, inserisci i tuoi dati e quelli di una persona alla quale desideri inviare questa segnalazione. Puoi inoltre aggiungere un messaggio per personalizzare la e-mail.

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy

X

Inviaci la tua recensione

Caro lettore, se desideri puoi inviarci la tua recensione di questo libro e condividerla con altri lettori.
I contenuti inseriti in questa pagina saranno pubblicati sul sito nei prossimi giorni, previa valutazione dell'editore.

Massimo 1800 caratteri

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy

X

Scrivi all’autore

Cari lettori, se volete scrivere ad uno dei nostri autori saremo lieti di inoltrare le vostre lettere.
Tuttavia, vi ricordiamo che non possiamo assicurarvi una risposta.

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy