Il regno di Witiza

Il regno di Witiza

Lingua originale: spagnolo
Traduzione di Maria Nicola
Titolo originale: El reinado de Witiza
Nota di Alicia Giménez-Bartlett
<<García Pavón fu uno dei pochi scrittori spagnoli ad affrontare il romanzo poliziesco da una prospettiva originale. In un paese come il nostro, dove il genere mancava completamente di tradizione e di apprezzamento da parte della critica, la sua opera costituisce un riferimento imprescindibile>> (Alicia Giménez-Bartlett).

A Tomelloso, cittadina della regione spagnola della Mancha, lavora Manuel González, detto Plinio, capo della Guardia Municipale e abilissimo investigatore alle prese con delitti rurali: tra sarcasmi e impertinenze, personaggi bizzarri e veri, bevute bravate e dialoghi picareschi risolve il caso del cadavere imbalsamato di uno sconosciuto ritrovato nella tomba di una ricca famiglia.

«Manuel, lei avrebbe dovuto nascere a Chicago, tanto per dire un posto di quelli perversi. Perché quando si ha una passione poliziesca come la sua, a esercitare a Tomelloso non c'è sugo». Ma dov'è Tomelloso? È una cittadina nel bel mezzo della regione spagnola della Mancha, storicamente famosa per la produzione di vino e le cantine, e caratterizzata socialmente come un posto dove «né i ricchi erano molto ricchi, né i poveri erano troppo poveri». In questo paesone, «lontano dalle grandi vie di comunicazione, che si era disinteressato di politiche e rivolgimenti, ruminando da solo il suo pezzo di pane», lavora Manuel González, detto Plinio, capo della Guardia Municipale, abilissimo investigatore con il suo aiutante, don Lotario, superiore a lui per posizione sociale ma fedele ammiratore. I suoi casi sono delitti rurali: un tipo di «romanzo poliziesco da una prospettiva originale» – sostiene Alicia Giménez-Bartlett – e si capisce che la prospettiva è quella del giallo fortemente segnato dal racconto di costume, dall’umorismo e dal realismo popolare. La via seguita dopo dalle storie di Vázquez Montalbán e della Giménez-Bartlett stessa. Pioniere del poliziesco spagnolo, quindi, Francisco García Pavón, formato su esperienze letterarie alte e pluripremiato dalla critica. Affermava di volere costruire novelle che fossero insieme sufficientemente cariche di tensione da soddisfare il lettore più semplice e capaci della profondità necessaria al lettore più sofisticato. Così intorno a Plinio si intrecciano storie diverse, che affluiscono nella corrente principale dell’intrigo criminale di paese, personaggi bizzarri e veri, quadri di vita di un grosso centro di campagna. È l’anima popolare del mondo perduto della chiusa Spagna agricola che rivive, tra sarcasmi e impertinenze, bevute e bravate, dialoghi picareschi intorno ai continui spuntini. Nel Regno di Witiza (da una frase sui regni visigotici che don Lotario ricorda dal sussidiario delle elementari) spunta il cadavere imbalsamato di uno sconosciuto in una tomba di famiglia dove non dovrebbe essere. Plinio investiga con la sua filosofia media del delitto tra scetticismo esistenziale e sociologia, che impregna tutta la lunga serie dei romanzi, e con la sua propensione sospettosa e tranquilla a vedere il vizio e la viltà dove sembra solo virtù e onestà.

Autore

Francisco García Pavón (Tomelloso, Ciudad Real, 1919-Madrid 1989) scrisse opere, soprattutto racconti, di stile classico e influenzate dall'umorismo e dal ritratto d'ambiente di tradizione cervantiana. Raggiunse grande popolarità con la serie di Plinio, capo della Guardia Municipale di Tomelloso, un numero di romanzi di cui il primo pubblicato Los carros vacíos è del 1959 e l'ultimo Otra vez domingo del 1978, che conobbero anche una riduzione televisiva. Con questa casa editrice ha pubblicato Il regno di Witiza (2008), scritto nel 1967.

Altri titoli in catalogo

Suggerimenti

Chi ha consultato la pagina di questo libro ha guardato anche:

X

Suggerisci il libro ad un amico

Caro lettore, inserisci i tuoi dati e quelli di una persona alla quale desideri inviare questa segnalazione. Puoi inoltre aggiungere un messaggio per personalizzare la e-mail.

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy

X

Inviaci la tua recensione

Caro lettore, se desideri puoi inviarci la tua recensione di questo libro e condividerla con altri lettori.
I contenuti inseriti in questa pagina saranno pubblicati sul sito nei prossimi giorni, previa valutazione dell'editore.

Massimo 1800 caratteri

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy

X

Scrivi all’autore

Cari lettori, se volete scrivere ad uno dei nostri autori saremo lieti di inoltrare le vostre lettere.
Tuttavia, vi ricordiamo che non possiamo assicurarvi una risposta.

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy