A Roma con Bubù

A Roma con Bubù

Nota di Beppe Benvenuto

Una stagione con l'amico Bubù, ex pugile, marsigliese ai limiti della mala, aspirante attore. Gonfio di vita e di celata malinconia, ironico congedo da un'attardata giovinezza.

Gian Carlo Fusco era un personaggio indimenticabile in vita: irrefrenabile, ammaliatore, generoso di sé fino alla dissipazione, alla stregua di quei malati di vagabondaggio, inimmaginabili vecchi, che non possono fermarsi senza essere sopraffatti dalla tristezza. In quanto scrittore era un grande raccontatore di storie euforiche e portatrici misteriosamente di tenaci malinconie perché tratte dal suo sconfinato bacino di esperienza vissuta. L'essere stato una figura così invadente probabilmente ha giovato poco alla sua fama di autore poliedrico e multiforme: dopo il successo in vita, si va riaffermando adesso a vent'anni dalla morte, dopo un periodo di lieve oblio. I suoi soggetti svariano dalla memoria del Ventennio, al giornalismo letterario di guerra, oppure appartengono a un genere di realismo poetico, di stampo autobiografico. Ma hanno in comune sempre un'ironia aggraziata e tenera, che si mantiene tale anche quando deve graffiare o ammutolire o commuovere. Questo libro è la storia, dichiaratamente autobiografica, di una stagione con l'amico Bubù, un marsigliese ai limiti della mala, compagno di sbronze e di nottate. Con lui decidono di trasferirsi da Milano alla Roma della Dolce vita in cerca di una diversa fortuna. Ma al di sotto fermenta come un addio muto alla gioventù; e un dichiarato distanziarsi dalla Capitale dei nuovi tempi volgari del tardo boom. Ed è in queste sensazioni, non dette ma che si librano come odori dalla scrittura di Fusco, che abita la sua quieta grandezza.

2005

La memoria n. 644

232 pagine

EAN 9788838920448

Formato e-book: epub

Protezione e-book: acs4

Autore

Gian Carlo Fusco (La Spezia, 1915-Roma, 1984), scrittore e giornalista (al «Mondo», «Europeo», «Giorno», «Cronache»), durante la sua vita ha praticato mestieri di ogni tipo, alcuni forse immaginari (dal boy al boxeur, al duro, all'attore cinematografico). Ha scritto tra l'altro, Duri a Marsiglia e una rievocazione del mondo delle case chiuse, Quando l'Italia tollerava (ripubblicato nel 1995). Questa casa editrice ha pubblicato Le rose del ventennio (2000), Guerra d'Albania (2001), L'Italia al dente (2002), Gli indesiderabili (2003), La lunga marcia (2004), A Roma con Bubù (2005), Mussolini e le donne (2006) e Papa Giovanni (2006).

Altri titoli in catalogo

Suggerimenti

Chi ha consultato la pagina di questo libro ha guardato anche:

X

Suggerisci il libro ad un amico

Caro lettore, inserisci i tuoi dati e quelli di una persona alla quale desideri inviare questa segnalazione. Puoi inoltre aggiungere un messaggio per personalizzare la e-mail.

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy

X

Inviaci la tua recensione

Caro lettore, se desideri puoi inviarci la tua recensione di questo libro e condividerla con altri lettori.
I contenuti inseriti in questa pagina saranno pubblicati sul sito nei prossimi giorni, previa valutazione dell'editore.

Massimo 1800 caratteri

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy

X

Scrivi all’autore

Cari lettori, se volete scrivere ad uno dei nostri autori saremo lieti di inoltrare le vostre lettere.
Tuttavia, vi ricordiamo che non possiamo assicurarvi una risposta.

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy