Il secolo dei lumi

Il secolo dei lumi

Lingua originale: spagnolo
Traduzione di Angelo Morino
Titolo originale: El Siglo de las luces

L'opera maggiore del più grande scrittore cubano. Al centro degli eventi Victor Hugues e la sua lotta per introdurre nella Cuba coloniale l'Illuminismo.

«La maggior parte dell'azione di questo romanzo si svolge all'Avana, negli ultimi anni del Settecento» dichiarò lo stesso Alejo Carpentier in merito a Il secolo dei lumi, che, pubblicato nel 1962, è unanimamente ritenuto non solo la sua opera più importante, ma anche una delle massime in lingua spagnola del Novecento. «Mi si domanderà perché ho ricercato un'azione situata in tale periodo storico. Dirò che, avendo studiato in profondità i costumi e le idee in quel momento di preludio al Romanticismo, mi è parso di individuare una grande coincidenza fra gli aneliti di quest'epoca e quelli degli uomini del nostro secolo. Negli ultimi anni del Settecento si parlava delle stesse cose di cui parlavano i giovani fra le due guerre mondiali. Parlavano del bisogno di una rivoluzione che rinnovasse totalmente la società. Invocavano libertà e doveri che sarebbero stati gli stessi perseguiti dai giovani della mia generazione. L'arte preromantica si manifestava fra tratti che avevano molto a che vedere con quelli del futuro surrealismo. Si parlava dei potenti della scienza, della possibilità di viaggi interplanetari; nascevano quelle che oggi chiamiamo le "Scienze dell'uomo". E in tutte le menti c'era l'idea che il mondo, nei termini in cui si era fino ad allora costituito, non poteva continuare così». È sulla scia di tali impressioni che , nell'alba della rivoluzione cubana, Alejo Carpentier lavorò a scrivere un romanzo sugli effetti della rivoluzione francese nel bacino dei Caraibi. E al centro degli eventi, pose, recuperandolo da oscure pagine della storia, il personaggio di Victor Hugues, responsabile di avere introdotto nella Cuba coloniale - o, anche, fra i giovani di una dimora rimasta orfana di padre - begli ideali di giustizia e di libertà, comunque di ardua applicazione fra contorni reali. Al punto che, al di là degli intenti del loro autore, Il secolo dei lumi e la figura di Victor Hugues finiscono per chiudersi nell'emblema di una contraddittorietà dolorosa, al cui interno tempi del passato e tempi del presente sono lì a rinfrangersi e a interrogarsi.

2001

La memoria n. 519

496 pagine

EAN 9788838917264

Non disponibile

Autore

Alejo Carpentier (L'Avana, 1904-Parigi, 1980), è il più importante scrittore cubano del Novecento e tra i massimi latinoamericani. Tra i suoi romanzi: Il regno di questa terra (1949), Il ricorso del metodo(1974), Concerto barocco (1974), L'arpa e l'ombra (1979), I passi perduti (1953), pubblicato da questa casa editrice nel 1995.

Altri titoli in catalogo

Suggerimenti

Chi ha consultato la pagina di questo libro ha guardato anche:

X

Suggerisci il libro ad un amico

Caro lettore, inserisci i tuoi dati e quelli di una persona alla quale desideri inviare questa segnalazione. Puoi inoltre aggiungere un messaggio per personalizzare la e-mail.

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy

X

Inviaci la tua recensione

Caro lettore, se desideri puoi inviarci la tua recensione di questo libro e condividerla con altri lettori.
I contenuti inseriti in questa pagina saranno pubblicati sul sito nei prossimi giorni, previa valutazione dell'editore.

Massimo 1800 caratteri

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy

X

Scrivi all’autore

Cari lettori, se volete scrivere ad uno dei nostri autori saremo lieti di inoltrare le vostre lettere.
Tuttavia, vi ricordiamo che non possiamo assicurarvi una risposta.

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy