Sicilia anni Cinquanta Lavoro cultura società

Sicilia anni Cinquanta Lavoro cultura società

Lingua originale: francese
Titolo originale: Le travail en Sicile. Étude de géographie sociale
A cura di Mario Gandolfo Giacomarra

Uno studio tra la gente comune, interviste e sopralluoghi, uno sguardo attento sul tessuto sociale. La società siciliana scrutata dall'interno.

Uno studio classico sulla società siciliana. Nella cornice di una storia «di lunga durata», Renée Rochefort - per la sua tesi di dottorato aveva condotto, tra il 1954 e il '59, interviste e sopralluoghi in tutta l'Isola - era convinta che «i problemi sociali riflessi nello spazio rientrano nel dominio della geografia: riforme agrarie, crisi agricole, occupazione e sottooccupazione». Da questa visione inizialmente deterministica si delineava l'immagine di una società complessa e ambigua, arretrata ma storicamente stratificata. Il quadro cioè di una situazione di particolare sottosviluppo, conseguenza di una vicenda tutt'altro che riducibile a un meridionalismo lamentoso e rivendicativo. Quali ragioni giustificano l'attualità del volume oggi? Una consiste nella messa in discussione di non pochi stereotipi correnti sulla figura del Siciliano, stereotipi ai limiti del pregiudizio sfatabili solo da chi «guarda da lontano». Un'altra riguarda il metodo: lungi dall'essere uno studio di tipo quantitativo, che ricerca e riflette sui dati statistici perdendo di vista l'uomo, l'Autrice si confronta con testimoni privilegiati o poveri diavoli delle campagne dell'interno dell'Isola. La Rochefort ha girato da un paese all'altro, ha incontrato sindacalisti, attivisti politici, amministratori e professionisti, gente comune soprattutto, partecipando a riunioni e assemblee. Una terza ragione d'interesse riguarda l'attenzione, di matrice braudeliana, per la cultura materiale. L'opera infatti è anche un'attenta ricognizione delle tecniche produttive tradizionali: la pesca nelle sue varie forme, la rotazione triennale delle colture adeguata alla diversità dei territori, i diversi tipi di allevamento. Lo studio della Rochefort in questo modo finisce con l'essere la chiave per scoprire un mondo diverso e opposto a tutte le sue rappresentazioni oleografiche.

Autore

A Renée Rochefort (1927), professore emerito dell'Université de Lyon 2º Lumière, è unanimamente riconosciuto il ruolo di capofila dell'orientamento della geografia sociale che coniuga i principi e i metodi della tradizione socioantropologica francese con quelli della «Nouvelle Histoire». Assidua collaboratrice delle Annales di Fernand Braudel, ha incentrato gran parte delle sue ricerche su problemi riguardanti il mondo del lavoro nel bacino del Mediterraneo, dalle tecniche di produzione ai processi migratori. Tra le numerose pubblicazioni: Géographie sociale et environnement (1972), Les familles maghrébines dans l'agglomération lyonnaise (1977), Les classes sociales, l'Etat et les cultures en géographie sociale (1984).

Suggerimenti

Chi ha consultato la pagina di questo libro ha guardato anche:

X

Suggerisci il libro ad un amico

Caro lettore, inserisci i tuoi dati e quelli di una persona alla quale desideri inviare questa segnalazione. Puoi inoltre aggiungere un messaggio per personalizzare la e-mail.

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy

X

Inviaci la tua recensione

Caro lettore, se desideri puoi inviarci la tua recensione di questo libro e condividerla con altri lettori.
I contenuti inseriti in questa pagina saranno pubblicati sul sito nei prossimi giorni, previa valutazione dell'editore.

Massimo 1800 caratteri

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy

X

Scrivi all’autore

Cari lettori, se volete scrivere ad uno dei nostri autori saremo lieti di inoltrare le vostre lettere.
Tuttavia, vi ricordiamo che non possiamo assicurarvi una risposta.

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy