Il sogno di Asril

Il sogno di Asril

Lingua originale: polacco
Traduzione di Ludmila Ryba, Alberto Zoina
Titolo originale: Sen Azrila

La storia di Asril, ricco vedovo ebreo che torna, guidato dal padre apparsogli in sogno, al suo villaggio galiziano e scopre il male.

Nato in Galizia (come Roth, come Schulz, come Kuśniewicz) alla vigilia delle ripetute rotture che conclusero il «crepuscolo di un mondo»; ebreo, vincolato dalla vicenda del suo popolo a vedervi trasfigurati i destini dell'umanità, solo in parte Stryjkowski partecipa del clima nostalgico della letteratura mitteleuropea degli anni Venti e Trenta. Più aspro è in lui il senso del ciclo storico e spirituale consumato («costruisco - è un suo commento - la tomba di una nazione perduta»), più esplicito l'indugiare dei suoi personaggi di fronte alla depravazione. La storia di Asril, ricco vedovo ebreo che torna, guidato dal padre apparsogli in sogno, al suo villaggio galiziano e scopre il male, e lo rivela inestricabile da se stesso, rivela inattese ascendenze: «Ho appreso da Céline la cosa che considero più importante, uno sguardo crudele verso me stesso».

Autore

Julian Stryjkowskj, giornalista, critico e romanziere tra i massimi della letteratura polacca, è nato a Stryj in Galizia nel 1905. Dalla vita movimentata - esemplare di una generazione e di un'area geografica -, ha vissuto, oltre che nel suo paese, in Unione Sovietica durante l'invasione nazista della Polonia (subendo le persecuzioni staliniane) e, nel dopoguerra, in Italia, da dove è stato allontanato a seguito della pubblicazione di un romanzo di ambientazione italiana, La corsa a Fragalà. Tra le sue opere: Austeria (Roma, 1984) e Voci nelle tenebre. I suoi romanzi sono stati tradotti in molte lingue.

Suggerimenti

Chi ha consultato la pagina di questo libro ha guardato anche:

X

Suggerisci il libro ad un amico

Caro lettore, inserisci i tuoi dati e quelli di una persona alla quale desideri inviare questa segnalazione. Puoi inoltre aggiungere un messaggio per personalizzare la e-mail.

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy

X

Inviaci la tua recensione

Caro lettore, se desideri puoi inviarci la tua recensione di questo libro e condividerla con altri lettori.
I contenuti inseriti in questa pagina saranno pubblicati sul sito nei prossimi giorni, previa valutazione dell'editore.

Massimo 1800 caratteri

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy

X

Scrivi all’autore

Cari lettori, se volete scrivere ad uno dei nostri autori saremo lieti di inoltrare le vostre lettere.
Tuttavia, vi ricordiamo che non possiamo assicurarvi una risposta.

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy