Lo spadaccino

Lo spadaccino

Lingua originale: russo
Traduzione di Maria Karklina

Un esemplare ritratto di un micidiale imbecille, ma insieme un racconto polisemantico e sottilmente ambiguo.

Scritto tra il 1846 e il 1847, questo racconto di Turghèniev si può considerare il più evidente esempio dell'affermazione di Ortega che la consistenza di un'opera letteraria o artistica è nella somma dei punti di vista di coloro che ne hanno fruito e che ne fruiscono. Lo spadaccino è infatti, al tempo stesso, il racconto scritto da Turghèniev più di centotrenta anni fa e quale i suoi contemporanei lo lessero - il ritratto di un micidiale imbecille - ma è anche il racconto che noi leggiamo: torbido, pieno di sottintesi e di ambiguità, di indecifrate e decifrabilissime passioni e vocazioni, di indecifrati e decifrabilissimi istinti.

Autore

Di Ivàn Turghèniev (1818-1883), poeta, drammaturgo e narratore russo (Memorie di un cacciatore, tra i suoi titoli) questa casa editrice ha pubblicato, Lo spadaccino (1980).

Altri titoli in catalogo

Suggerimenti

Chi ha consultato la pagina di questo libro ha guardato anche:

X

Suggerisci il libro ad un amico

Caro lettore, inserisci i tuoi dati e quelli di una persona alla quale desideri inviare questa segnalazione. Puoi inoltre aggiungere un messaggio per personalizzare la e-mail.

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy

X

Inviaci la tua recensione

Caro lettore, se desideri puoi inviarci la tua recensione di questo libro e condividerla con altri lettori.
I contenuti inseriti in questa pagina saranno pubblicati sul sito nei prossimi giorni, previa valutazione dell'editore.

Massimo 1800 caratteri

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy

X

Scrivi all’autore

Cari lettori, se volete scrivere ad uno dei nostri autori saremo lieti di inoltrare le vostre lettere.
Tuttavia, vi ricordiamo che non possiamo assicurarvi una risposta.

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy