Storia del principe Alasi e della principessa Firuzkah

Storia del principe Alasi e della principessa Firuzkah

Lingua originale: francese
Titolo originale: L'Histoire du Prince Alasi et de la Princesse Firouzkah
A cura di Giandonato Crico

In una atmosfera ricca di elementi orientali si svolge la storia esotica ed erotica del principe Alasi e dell'affascinante adolescente Firuz.

L'Histoire du Prince Alasi et de la Princesse Firouzkah, di denso erotismo, esotismo ed orientaleggiante, non pubblicato in vita (fu ritrovato agli inizi del Novecento) avrebbe dovuto essere un episodio della Suite des Contes Arabes, racconti, scritti in francese, alla maniera delle Mille e una notte. A collegarli, una cornice: i protagonisti dei diversi episodi, convenuti al Palazzo del Fuoco Sotterraneo, apprendono di essere stati condannati all'eterna dannazione, e ciascuno racconta il percorso terreno che lo ha condotto a quell'esito.

Autore

William Beckford (Fonthill, 1760-Bath, 1844), di insigne e ricchissima famiglia inglese, viaggiatore, uomo di mondo, letterato che inaugura e precorre diversi motivi del gusto romantico, è l'autore del celebre Vathek, il racconto fantastico che divenne un testo di riferimento per i primi romantici.

X

Suggerisci il libro ad un amico

Caro lettore, inserisci i tuoi dati e quelli di una persona alla quale desideri inviare questa segnalazione. Puoi inoltre aggiungere un messaggio per personalizzare la e-mail.

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy

X

Inviaci la tua recensione

Caro lettore, se desideri puoi inviarci la tua recensione di questo libro e condividerla con altri lettori.
I contenuti inseriti in questa pagina saranno pubblicati sul sito nei prossimi giorni, previa valutazione dell'editore.

Massimo 1800 caratteri

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy

X

Scrivi all’autore

Cari lettori, se volete scrivere ad uno dei nostri autori saremo lieti di inoltrare le vostre lettere.
Tuttavia, vi ricordiamo che non possiamo assicurarvi una risposta.

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy