Le storie del castello di Trezza

Le storie del castello di Trezza

Nota di Vincenzo Consolo

Un insolito «giallo» gotico, che rivela un Verga diverso e un'opera dissonante dalle sue più note.

La materia è quella di un «giallo»: uno di quei «gialli» giocati tra fosche leggende medievali o rinascimentali e delitti, per così dire, in atto: accuratamente preparati ed efferatamente realizzati. Ed anche la tecnica, solo che si guardi al nudo traliccio, è un po' da «giallo». Una storia, insomma, che appare alquanto dissonante nell'insieme dell'opera verghiana, forse nata da contemporanee suggestioni «gotiche»; ma appunto perciò da isolare, da ripubblicare a sé: suscitare nei lettori impressioni e riflessioni diverse di quelle che di solito l'opera di Verga, per condizionamento, suscita. Un Verga «diverso». E ha dato a Vincenzo Consolo l'occasione di scrivere una nota critica al tempo stesso estrosa e precisa.

1982

La memoria n. 58

96 pagine

EAN 9788838902208

Non disponibile

Autore

Di Giovanni Verga (1840-1922) questa casa editrice ha pubblicato: Drammi intimi (1979), Le storie del castello di Trezza (1982), I Malavoglia (1993), oltre ai testi compresi in Delle cose di Sicilia I (1980) e IV (1986) e in Milano 1881 (1991).

Altri titoli in catalogo

Suggerimenti

Chi ha consultato la pagina di questo libro ha guardato anche:

X

Suggerisci il libro ad un amico

Caro lettore, inserisci i tuoi dati e quelli di una persona alla quale desideri inviare questa segnalazione. Puoi inoltre aggiungere un messaggio per personalizzare la e-mail.

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy

X

Inviaci la tua recensione

Caro lettore, se desideri puoi inviarci la tua recensione di questo libro e condividerla con altri lettori.
I contenuti inseriti in questa pagina saranno pubblicati sul sito nei prossimi giorni, previa valutazione dell'editore.

Massimo 1800 caratteri

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy

X

Scrivi all’autore

Cari lettori, se volete scrivere ad uno dei nostri autori saremo lieti di inoltrare le vostre lettere.
Tuttavia, vi ricordiamo che non possiamo assicurarvi una risposta.

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy