Le strade sono di tutti

Le strade sono di tutti

Le turbolente giornate di Cornelia Zac e Judy Green, due avvocate londinesi impegnate sul piano sociale in un’epoca in cui la socialità è sotto attacco. Da Un anno in giallo, pubblicato nella collana «La memoria» nel 2017, il racconto La strade sono di tutti di Simonetta Agnello Hornby in versione ebook.

Cornelia Zac e Judy Green – «tailleur nero e scarpe col tacco, valigetta piena di carte nella mano sinistra e borsa sulla spalla destra» –, sono due avvocate londinesi impegnate sul piano sociale. Il loro studio è un continuo viavai di donne maltrattate, minori con problemi familiari, ragazzini da togliere dalla strada. Hanno pochi clienti che pagano di tasca propria, la maggior parte dei casi è sovvenzionata dallo Stato, lento e poco generoso nei pagamenti. Ma sono giovani, e con l’aspettativa di cambiare il mondo prendono molto a cuore i casi delicati che bussano alla loro porta. Come quello di Leroy, un ragazzo di colore finito nel mirino dei Wild Boys, una gang di anglo-somali, stanziati in un comprensorio anni Settanta, che spadroneggia nel quartiere e da lì gestisce un giro di droga.
Una vita difficile quella di Leroy, una madre prostituta e drogata ma che pure non riesce a smettere di vedere e amare. Cornelia lo conosce da quando era neonato e per lui ha sempre nutrito un affetto protettivo. Per questo non dubita di lui quando la gang lo incastra accusandolo dell’omicidio della madre.
Judy e Cornelia lo sanno, stanare la gang non è impresa facile e senza pericoli: «non c’è politico, avvocato o poliziotto che possa farci qualcosa. Attorno alla droga c’è un giro di interessi, nel Primo, Secondo e Terzo Mondo, che voi nemmeno immaginate». Eppure non si tirano indietro e per le strade di una Londra multietnica costellata da disagi sociali non si danno per vinte mai.

2021

Corti n. 55

46 pagine

Formato e-book: epub

Protezione e-book: acs4

Autore

Simonetta Agnello Hornby, nata a Palermo, vive dal 1972 a Londra, dove svolge la professione di avvocato ed è stata presidente per otto anni del Tribunale di Special Educational Needs and Disability. Il suo primo romanzo, La Mennulara, è del 2002. In seguito ha pubblicato tra gli altri La zia marchesa (2004), Boccamurata (2007), Vento scomposto (2009), La monaca (2010), Camera oscura (2010), Il veleno dell'oleandro (2013), accolti con numerosi premi letterari e tradotti in diverse lingue. Con questa casa editrice Un filo d'olio (2011).

Altri titoli in catalogo

Suggerimenti

Chi ha consultato la pagina di questo libro ha guardato anche:

X

Suggerisci il libro ad un amico

Caro lettore, inserisci i tuoi dati e quelli di una persona alla quale desideri inviare questa segnalazione. Puoi inoltre aggiungere un messaggio per personalizzare la e-mail.

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy ▽

X

Inviaci la tua recensione

Caro lettore, se desideri puoi inviarci la tua recensione di questo libro e condividerla con altri lettori.
I contenuti inseriti in questa pagina saranno pubblicati sul sito nei prossimi giorni, previa valutazione dell'editore.

Massimo 1800 caratteri

Leggi e accetta l’informativa sulla privacy ▽

X

Scrivi all’autore

Cari lettori, se volete scrivere ad uno dei nostri autori saremo lieti di inoltrare le vostre lettere.
Tuttavia, vi ricordiamo che non possiamo assicurarvi una risposta.

Leggi e accetta l’informativa sulla privacy ▽