Lo strano caso di Henri Girard

Lo strano caso di Henri Girard

Traduzione dal francese di Angelo Molica Franco
Titolo originale: La serpe

Un triplice omicidio commesso nel 1941 in Dordogna vide accusato e poi scagionato un ragazzo viziato e incostante, Henri Girard. Philippe Jaenada ha studiato l’inchiesta e il processo, scovato nuovi indizi, gettando una luce nuova sulla vicenda con questo romanzo appassionante, tra reportage e saga famigliare, che ha vinto nel 2017 il Prix Femina.

Una mattina di ottobre del 1941, in un castello isolato in Dordogna, il giovane Henri cerca soccorso: durante la notte il padre, la zia e la cameriera sono stati massacrati a colpi di roncola. Lui è il solo sopravvissuto. Tutte le porte sono chiuse, nessun segno di scasso.
Il ragazzo due giorni prima aveva chiesto in prestito ai vicini l’arma usata per il crimine. Dopo l’omicidio dei suoi parenti è diventato a ventiquattro anni l’unico erede delle fortune di famiglia: il castello, numerosi immobili, terreni, milioni in azioni e obbligazioni.
Nel 1943, in piena guerra, alla fine di un processo clamoroso e torbido, Henri Girard viene assolto e l’inchiesta chiusa nonostante l’opinione pubblica fosse convinta della sua colpevolezza. Nel 1947 parte per il Venezuela e tornerà in Francia dieci anni più tardi. Porta con sé il manoscritto di un romanzo firmato con lo pseudonimo di Georges Arnaud, Il salario della paura, che avrà grande successo e da cui verrà tratto un celebre film con Yves Montand. La vita di Girard riserverà ancora molte sorprese, diventerà giornalista, autore di testi teatrali, sosterrà la causa algerina, e morirà a Barcellona nel 1987.
Il mistero del triplice omicidio nel castello di Escoire non è stato mai risolto e intorno alla vita dell’unico sospettato è nato un mito di ambiguità nera e demoniaca. Philippe Jaenada ha vestito i panni dell’investigatore e si è immerso negli archivi, ha scovato indizi, ha studiato l’inchiesta e il processo sullo sfondo della Francia degli anni ’40. Il suo Girard è un uomo tormentato e brillante, insopportabile e combattivo, un difensore dei deboli e degli sventurati, sempre in guerra con quelli che simboleggiano l’ordine, la serietà, la legge. Da questa immersione profonda nei fatti, nelle parole e nei silenzi, scaturisce un racconto che contamina il reportage con l’umorismo, il romanzo di famiglia con l’arte della digressione, ed è il ritratto fluviale e appassionante dell’intera, enigmatica esistenza di Henri Girard.

2019

Il contesto n. 102

672 pagine

EAN 9788838939181

Formato e-book: epub

Protezione e-book: acs4

Autore

Philippe Jaenada, scrittore e giornalista, è nato a Saint-Germain-en-Laye nel 1964 e vive a Parigi. Ha esordito nel 1997 con il romanzo Il cammello selvatico al quale hanno fatto seguito una serie di romanzi di ispirazione autobiografica. Dal 2013 conSulakha iniziato a occuparsi di personaggi reali e storie vere, un lavoro continuato con La Petite femelle (2015) e con Lo strano caso di Henri Girard (2017), candidato al Prix Goncourt e vincitore del Prix Femina.

Suggerimenti

Chi ha consultato la pagina di questo libro ha guardato anche:

X

Suggerisci il libro ad un amico

Caro lettore, inserisci i tuoi dati e quelli di una persona alla quale desideri inviare questa segnalazione. Puoi inoltre aggiungere un messaggio per personalizzare la e-mail.

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy ▽

X

Inviaci la tua recensione

Caro lettore, se desideri puoi inviarci la tua recensione di questo libro e condividerla con altri lettori.
I contenuti inseriti in questa pagina saranno pubblicati sul sito nei prossimi giorni, previa valutazione dell'editore.

Massimo 1800 caratteri

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy ▽

X

Scrivi all’autore

Cari lettori, se volete scrivere ad uno dei nostri autori saremo lieti di inoltrare le vostre lettere.
Tuttavia, vi ricordiamo che non possiamo assicurarvi una risposta.

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy ▽