Il tempo della crisi

Il tempo della crisi

Attingendo di continuo a esempi tratti da letteratura, cinema, filosofia, mitologia, antropologia, questo pamphlet sembra riportarci costantemente all’etimologia della parola crisi - dal greco: κρίσις, scelta, decisione. Quasi un richiamo alla responsabilità di ciascuno di noi.

«Quale crisi? È questa la domanda che cominciano a farsi in molti, da un lato ascoltando i politici, gli economisti e quanti a loro si accodano, che ne predicano, a giorni alterni, l’inizio della fine e la difficoltà ad uscirne, e dall’altro lato osservando la vita nelle città, le folle negli outlet, nei supermercati, nei negozi di lusso, nelle stazioni sciistiche, gli ingorghi sulle autostrade, nei centri storici. Sicuramente una crisi c’è stata e forse è ancora in atto, ma di certo la situazione è ben lontana da quella che vogliono farci credere e anche vedere i responsabili vicini e lontani della crisi stessa».

Un discorso con libertà, idee che non cercano un consenso, che guardano in faccia il potere: si incentrano sul tempo attuale di crisi in Italia. Crisi intesa non soltanto in senso economico, ma come quadro universale coinvolgente in un unico panorama macroeventi della globalizzazione fino ai comportamenti di ogni giorno di persone sulla piccola scena sociale. E dunque, economia e cultura, etica pubblica e istituzioni, sistemi formativi e meccanismi della mobilità sociale. Gianni Puglisi, da esperto di comunicazione, analizza tutto questo come la crisi di un sistema, appunto, di comunicazione. Ma senza la supponenza del sapiente, in uno spirito di colloquio con il lettore, con un intento apertamente formativo, e soprattutto senza nascondere l’indignazione di ogni cittadino di fronte a un certo stato delle cose.

2015

Il divano n. 298

136 pagine

EAN 9788838933639

Formato e-book: epub

Protezione e-book: acs4

Autore

Gianni Puglisi è Professore di Letteratura comparata presso l’Università IULM, della quale è Rettore. Studioso di formazione storico-filosofica, è autore di numerosi saggi e articoli. Si è occupato di poetica e retorica classica e di estetica e semiotica contemporanea, in particolare di strutturalismo e di critica letteraria e filmica. Fra le sue numerose pubblicazioni, si ricordano, con questa casa editrice I modi della moda (2001), Il tempo della crisi (2015) e, con Paolo Proietti, Le città di carta (2002) e Il grado zero dell'immagine (2007). Insieme a Tullio Gregory, dirige l’Enciclopedia della Moda della Treccani. Giornalista, dirige la Scuola di Giornalismo IULM e la rivista «Lingua e Letteratura». È componente del Board of Guarantors dell’Italian Academy for Advanced Studies in America della Columbia University di New York.

Altri titoli in catalogo

Suggerimenti

Chi ha consultato la pagina di questo libro ha guardato anche:

X

Suggerisci il libro ad un amico

Caro lettore, inserisci i tuoi dati e quelli di una persona alla quale desideri inviare questa segnalazione. Puoi inoltre aggiungere un messaggio per personalizzare la e-mail.

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy

X

Inviaci la tua recensione

Caro lettore, se desideri puoi inviarci la tua recensione di questo libro e condividerla con altri lettori.
I contenuti inseriti in questa pagina saranno pubblicati sul sito nei prossimi giorni, previa valutazione dell'editore.

Massimo 1800 caratteri

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy

X

Scrivi all’autore

Cari lettori, se volete scrivere ad uno dei nostri autori saremo lieti di inoltrare le vostre lettere.
Tuttavia, vi ricordiamo che non possiamo assicurarvi una risposta.

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy