Il treno di Kosovo Polje

Il treno di Kosovo Polje

Tradotto in: Albanese

39 fotografie a colori

Erano le 6,30 di un freddo mattino di gennaio. Dall'altoparlante, la voce di un soldato italiano che parlava in serbo scosse i merli ancora addormentati sotto la pensilina della stazione di Kosovo Polje. Sarà stata la nebbia, ma da lontano, quel treno era uguale ad un qualsiasi altro treno di una qualsiasi altra stazione di provincia... se non fosse stato per quei finestrini rotti, la fiancata ammaccata dai proiettili e alcuni adesivi ONU appiccicati alle portiere.

Questo libro racconta della gente del Kosovo e del suo difficile dopoguerra. Secondo i criteri legali stabiliti dall'ONU è "kosovaro" chi ha almeno un genitore nato in Kosovo, chi vi ha abitato per almeno cinque anni consecutivi e possa provarlo. Essere kosovaro è, dunque, un'alchimia nella quale la dimensione etnica e viscerale dello ius sanguinis è sopraffatta dalla dimensione geografica e territoriale dello ius soli: non importa si tratti di serbi o albanesi, rom o gorani, si è kosovari se si nasce in Kosovo oppure da un genitore nato in quei 10.000 chilometri quadrati di terra scura, tra quesgli spostamenti millimetrici di confini che mutano di volta in volta il destino delle genti. I kosovari esistono: no, non sono i merli che dal tempo dei romani fanno i loro nidi a scodella sugli alberi di faggio, ma sono proprio loro, i serbi e gli albanesi, i turchi e i rom, i bosniaci e i gorani, che insieme formano il caleidoscopio kosovaro.

Autore

Marina Catena ha lavorato per la Commissione europea nel settore degli aiuti umanitari ed è stata per due anni in Kosovo come consigliere speciale della missione di pace Onu e in Iraq per la missione “Antica Babilonia”. Attualmente è funzionario del Programma alimentare mondiale delle Nazioni Unite. Dal 2005 è ufficiale dell’Esercito Italiano.

Suggerimenti

Chi ha consultato la pagina di questo libro ha guardato anche:

X

Suggerisci il libro ad un amico

Caro lettore, inserisci i tuoi dati e quelli di una persona alla quale desideri inviare questa segnalazione. Puoi inoltre aggiungere un messaggio per personalizzare la e-mail.

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy ▽

X

Inviaci la tua recensione

Caro lettore, se desideri puoi inviarci la tua recensione di questo libro e condividerla con altri lettori.
I contenuti inseriti in questa pagina saranno pubblicati sul sito nei prossimi giorni, previa valutazione dell'editore.

Massimo 1800 caratteri

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy ▽

X

Scrivi all’autore

Cari lettori, se volete scrivere ad uno dei nostri autori saremo lieti di inoltrare le vostre lettere.
Tuttavia, vi ricordiamo che non possiamo assicurarvi una risposta.

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy ▽