Un paio di calze di seta

Un paio di calze di seta

Lingua originale: inglese
A cura di Anna Maria Farabbi

Con una lucida analisi sulla condizione femminile il libro raccoglie storie di donne prigioniere, chiuse in gabbie d'amore nelle quali si muore o dalle quali si fugge.

Kate Chopin debuttò con i racconti di Gente di Bayou (1894) che parvero collocarla nel filone cosiddetto del «Colore locale», da cui poi lo scandaloso per i tempi Il risveglio (romanzo, 1899) e gli altri racconti - di cui questo volume offre un ventaglio - la distaccarono: «provarono che la sensibilità femminile era la sua vera tematica - scrive una popolare storia della letteratura degli Stati Uniti -; alienarono i suoi ammiratori e furono quasi dimenticati finché i lettori del ventesimo secolo non scoprirono le qualità e il coraggio di questa scrittrice», precorritrice di tanta letteratura nei suoi soggetti minimi e quotidiani di donne colte nel momento cruciale della loro vita.

Autore

Kate Chopin (1853-1904) fu scrittrice americana di origine franco-irlandese, vissuta sempre tra St. Louis e New Orleans, nel sud degli Stati Uniti creolo e acadiano che fornisce lo scenario permanente della sua narrativa.

Suggerimenti

Chi ha consultato la pagina di questo libro ha guardato anche:

X

Suggerisci il libro ad un amico

Caro lettore, inserisci i tuoi dati e quelli di una persona alla quale desideri inviare questa segnalazione. Puoi inoltre aggiungere un messaggio per personalizzare la e-mail.

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy

X

Inviaci la tua recensione

Caro lettore, se desideri puoi inviarci la tua recensione di questo libro e condividerla con altri lettori.
I contenuti inseriti in questa pagina saranno pubblicati sul sito nei prossimi giorni, previa valutazione dell'editore.

Massimo 1800 caratteri

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy

X

Scrivi all’autore

Cari lettori, se volete scrivere ad uno dei nostri autori saremo lieti di inoltrare le vostre lettere.
Tuttavia, vi ricordiamo che non possiamo assicurarvi una risposta.

Leggi e accetta l'informativa sulla privacy